Il presidente di Nintendo parla di DLC e Joy-Con alternativi per Nintendo Switch

0

L’arrivo di Nintendo Switch ha determinato per Nintendo un netto distacco col passato, che ha portato l’azienda nipponica a rivalutare la sua posizione riguardo i contenuti aggiuntivi a pagamento, altrimenti detti DLC, e fornito un nuovo strumento per competere con la concorrenza, gli innovativi Joy-Con. In una recente intervista il Presidente della Grande N ha chiarito le posizioni dell’azienda a riguardo.

Tatsumi Kimishima, presidente di Nintendo dal 2015 e successore del beneamato Satoru Iwata, ha dichiarato che, nonostante la compagnia abbia cambiato idea riguardo l’inclusione dei suddetti DLC nei propri giochi, essi non si dimostrano compatibili con ogni singolo titolo proposto per la console ibrida: il team di sviluppo valuta con attenzione se un gioco possa trarre vantaggio da uno o più contenuti aggiuntivi a pagamento, ed essi vengono aggiunti solo qualora la risposta si riveli affermativa.

Penso che i titoli che vanno scaricati subito dopo l’acquisto abbiano una grande compatibilità con i contenuti aggiuntivi a pagamento. Nintendo Switch in particolare è maggiormente adatta ad ospitarli rispetto al resto dei nostri prodotti, data la sua natura portatile.

Successivamente è stato indirizzato quello che è risultato essere uno dei più grandi punti di forza di Nintendo Switch, i suoi Joy-Con. Sin da subito individuati come un semplice e relativamente economico metodo di personalizzazione non solo dell’aspetto della console, ma anche delle sue caratteristiche, hanno ricevuto parecchia attenzione con numerosi progetti e illustrazioni che ne elencano i possibili utilizzi.

Kimishima ha affermato che Nintendo è a conoscenza dell’interesse dimostrato dai fan per questo genere di personalizzazione, e nonostante non prometta il rilascio di nessuna novità nell’immediato futuro, da speranza per una eventuale progettazione.

Uno dei più grandi punti di forza di Nintendo Switch è l’essere giocabile sia in maniera classica che tenendone uno in ogni mano come se fossero due controller separati. Ciò da numerose possibilità su cosa può essere sviluppato, e i tempi sono maturi per cominciare a pensare a modelli e colori alternativi per i Joy-Con.

Il modello di Joy-Con che avete sempre desiderato potrebbe dunque affacciarsi presto sul mercato, e Kimishima si dice entusiasta dell’interesse e del coinvolgimento dimostrato dai fan per l’idea dei Joy-Con con funzionalità aggiuntive o dedicati esclusivamente ad uno specifico titolo.

Se vi venisse data la possibilità di progettare un paio di Joy-Con per Nintendo Switch i vostri come sarebbero? Postate le vostre idee nella discussione ufficiale di Pokémon Millennium!

L'articolo Il presidente di Nintendo parla di DLC e Joy-Con alternativi per Nintendo Switch sembra essere il primo su Pokémon Millennium.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.