It Takes Two può essere suonato da solo? Ecco cosa si chiede Masahiro Sakurai

0

Il nome Josef Fares può essere familiare ad alcuni di voi. È un ex regista cinematografico e fondatore di Hazelight Studios, noto per aver rilasciato A Way Out sotto il programma EA Originals nel 2018 (titolo non disponibile su Switch), e per Brothers: A Tale of Two Sons (disponibile sull’eShop di Switch dal 2019).

Il suo progetto più recente è un’avventura co-op chiamata It Takes Two. È un titolo che ancora una volta si concentra sulla co-op a due giocatori, questa volta in un’avventura in cui giochiamo come Cody e May, una coppia che sta attraversando un divorzio dopo anni di relazione. È un’avventura segnata dall’amore, in cui la narrazione si fonde con l’interazione del giocatore, creando metafore giocabili date da una varietà di situazioni. It Takes Two è uscito il 26 marzo su PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X e PC.

It Takes Two fa sicuramente notizia perché al The Game Awards della scorsa settimana 2021, ha vinto non solo Best Family Game (una categoria solitamente vinta da un titolo esclusivo Nintendo), ma anche Game of the Year. È un gioco che si distingue per molte virtù: è elegante, divertente e abilmente progettato, ma ha anche una caratteristica molto particolare, in quanto deve essere giocato in co-op, e non può essere giocato da solo.

Beh, Sakurai come sapete, è ben noto tra i fan di Smash Bros. per la dimostrazione di personaggi in presentazioni solitarie, controllando entrambi i personaggi sullo schermo con due controller diversi. Ha dichiarato che lo fa anche durante lo sviluppo e i test, mentre per la maggior parte di noi l’idea di controllare due personaggi contemporaneamente sembra folle. La cosa divertente è che ha condiviso un tweet, dove si chiede se potrebbe davvero essere suonato da solo:

The Game Award 2021を獲得した『It Takes Two』。
ふたり専用ゲームであることが最大の障壁だけど、ひとりでできなくもない…かも? pic.twitter.com/xb2WtE8Fvn

– 桜井 政博 / Masahiro Sakurai (@Sora_Sakurai) 11 dicembre 2021

It Takes Two, vincitore del The Game Award 2021.
L’ostacolo principale è che è un gioco per due persone, ma può essere giocato da soli… o no?

Forse lo sviluppatore può davvero giocare in questo modo, ma tutte le indicazioni sono che si tratta solo di un tweet a cuor leggero. Ma quello di cui siamo sicuri è che se qualcuno può battere il gioco in questo modo, è probabilmente Masahiro Sakurai.

Cosa ne pensi, ti sarebbe piaciuto vedere questo titolo su Switch, faccelo sapere nei commenti!

Vía.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.