Il nuovo thriller di M. Night Shyamalan uscirà nel 2024

0

NOTIZIA

08 ottobre 2022

Edicola

M. Night Shyamalan pubblicherà un nuovo thriller con la Universal nel 2024.

Il regista 52enne sta continuando la sua proficua collaborazione con lo studio, con l’imminente uscita del film senza titolo il 5 aprile 2024.

Questo segue le sue precedenti collaborazioni con la Universal, tra cui “The Visit” del 2015, “Split” del 2017, “Glass” del 2019, “Old” del 2021 e l’imminente “Knock at the Cabin”, che uscirà il 3 febbraio 2023.

“Knock at the Cabin” presenta Jonathan Groff e Ben Aldridge, che insieme alla loro figlia, interpretata da Kristen Cui, vengono presi in ostaggio in una capanna nel bosco da un quartetto di cattivi interpretati da Dave Bautista, Rupert Grint, Nikki Amuka-Bird e Abby Quinn.

Il film è un adattamento di “The Cabin at the End of the World” dell’autore Paul Tremblay.

Paul ha recentemente dichiarato: “Onestamente ho trascorso una parte della mia primavera del 2022 a reprimere le speculazioni su Internet e a spegnere gli incendi di Twitter che collegano il libro e il film.

“Si è raggiunto un punto all’inizio di giugno in cui ciò è diventato impossibile, tuttavia, con tutte le informazioni disponibili, inclusa la pagina IMDb.

“Ho fatto la mia parte per rispettare i desideri del marketing cinematografico e di certo non mi sognerei di rovinare nulla.

“Come la maggior parte degli adattamenti, ci saranno cambiamenti nella storia e differenze rispetto al libro, quindi i miei lettori rimarranno comunque sorpresi dal film”.

Shyamalan ha firmato per la prima volta l’opzione con FilmNation per il film nel 2017 con un regista associato al progetto, ma le cose “non hanno funzionato”.

Tremblay ha aggiunto: “Quando non ha funzionato con il primo regista, Night era ancora interessato a produrre, cosa che poi lo ha portato a voler riscrivere la sceneggiatura e anche dirigere”.

Si dice che il film abbia un’atmosfera da thriller degli anni ’90.

L’autore ha spiegato: “‘The Cabin at the End of the World’ è di per sé una reazione al sottogenere del film home invasion.

“La maggior parte di me è eccitata e incuriosita dalla prospettiva di vedere la mia storia reinventata o rifratta sullo schermo.

“Ma mentirei se dicessi che ero privo di ego riguardo all’intera esperienza. Questo romanzo significa molto per me.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.