Final Fantasy VII Remake, svelati nuovi dettagli

0
Gli sviluppatori di Final Fantasy VII Remake vogliono ottenere un ritmo simile a quello di Dissidia Final Fantasy per i combattimenti.

Square Enix continua a svelare nuovi dettagli su Final Fantasy VII Remake, l’atteso e desiderato remake che stanno preparando per PlayStation 4 del mitico gioco e che oggi è stato svelato che sarà lanciato per parti.

Tra le nuove informazioni troviamo che l’intenzione dell’azienda era di aggiungere un sottotitolo al nome, anche se dopo averci pensato su per molto tempo sono giunti alla conclusione che questo fatto avrebbe potuto causare confusione tra gli utenti e dar loro l’idea sbagliata sulla natura del prodotto, facendogli credere che si trattasse di un qualche tipo di sequel o spin-off.

Final Fantasy VII Remake

Per quanto riguarda l’esplorazione di Midgar, hanno assicurato che potremo esplorare numerose aree della città che non abbiamo avuto modo di vedere nell’originale, anche se questo significa anche che alcune parti del videogioco saranno tagliate in Final Fantasy VII Remake. Tengono però a precisare che verrà aggiunto molto più di quello che sarà tagliato.

Passando invece alle critiche dovute al fatto che Cloud apparisse davvero molto magro, la compagnia ha risposto che quest’impressione è dovuta all’illuminazione e alla pelle pallida del protagonista. Parlando di design, inizialmente avevano pensato di usare lo stesso di Final Fantasy VII: Advent Children per Barrett, ma alla fine è stato deciso di crearne uno totalmente nuovo partendo da zero, cosa che sarà applicata anche a tutti gli altri personaggi protagonisti.

Come molti hanno notato nel trailer rilasciato questo fine settimana, esiste un contatore ATB (Nell’originale dovevamo aspettare che la barra si riempisse per eseguire un’azione), ma funzionerà in modo molto diverso, tanto che stanno persino pensando di cambiarle il nome. Dicono pero che la chiave di questo contatore è relativa a “quando il contatore ATB diventa rosso”.

Finalmente, e tornando ai combattimenti, il ritmo che vogliono ottenere per le battaglie è lo stesso che è presente in Dissidia Final Fantasy per le ricreative, anche se vogliono aggiungere un qualche tipo di elemento che renda questi scontri un po’ più strategici.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.