Dragon Ball Super: due universi eliminati e un riferimento a Dragon Ball Z

0

ATTENZIONE: L’articolo contiene SPOILER sull’ultimo episodio di Dragon Ball Super.

Nel corso dell’ultimo episodio di Dragon Ball Super, il numero 118, dopo l’eliminazione di Ribrianne a proteggere il 2° Universo sono rimasti soltanto Zarbuto, Rabanra e Zirloin i quali hanno preso di mira Goku una volta che il Saiyan era stremato dopo aver ricorso all’Ultra Istinto contro Kefla (la fusione Potara delle Saiyan Cafla e Kale).

I tre guerrieri del 2° Universo, animati dall’inarrestabile forza dell’Amore, hanno provato tutto quanto in loro potere per riuscire ad evadere dall’imminente eliminazione, ma così non è stato. Infatti, dopo aver ricorso a diverse trasformazioni e ad una tecnica finale che crea un grande cuore nero che crea un vortice nero che avrebbe scaraventato Goku, C-17 e C-18 (gli avversari dei guerrieri dell’amore) fuori dal ring.

Tuttavia, così non è stato. Infatti, Goku, caricando una potentissima Kamehameha unita alla forza del Super Saiyan Blue, è riuscito a distruggere il cuore nero e a concludere lo scontro gettando l’Universo 2 fuori dal ring. Dal momento che nessun altro guerriero è disponibile, il 2° Universo è stato eliminato.

Lo stesso triste destino si è abbattuto sul 6° Universo che, dopo la dipartita di Kefla, è rimasto solo con i due namecciani Saonel e Pirina i quali hanno provato a giocarsi i loro assi nella manica contro Piccolo e Gohan per cercare di guadagnare tempo e provare a restare sul ring almeno fino alla fine del Torneo.

Nel duello scopriamo che i due guerrieri del 6° Universo hanno eseguito la fusione con tutti i namecciani del Pianeta e infatti hanno dimostrato una grande forza e soprattutto vitalità. Tuttavia, Gohan e Piccolo sono molto coordinati e il loro gioco di squadra è perfetto. Infatti, nel climax del duello, Gohan raggiunge il livello “Supremo” e lancia una potente Kamehameha per contrastare l’attacco di Pirina. Saonel, invece, che stava per distrarre Gohan, viene intercettato dal Makankosappo di Piccolo e Gohan ne approfitta per alzare il livello di potenza e mandare fuori dal ring gli avversari.

Anche il 6° Universo, ora senza guerrieri, è destinato alla distruzione.

Nel mezzo dello scontro tra Gohan e Piccolo contro i due namecciani, c’è stato un riferimento ad un momento storico di Dragon Ball Z, in particolare della Saga de Saiyan.

Piccolo stava combattendo contro Pirina il quale gli svela che la strategia di sopravvvienza del suo pianeta è stata la fusione dei namecciani: ovvero tutti gli abitanti si sono fusi nei corpi dei namecciani del 6° Universo (così come Nail e il Supremo si erano introdotti nel corpo di Piccolo). Pirina dimostra infatti di saperci fare molto e domina Piccolo che nel frattempo è a corto di energie ed è sopraffatto dal racconto del nemico, forse anche dispiaciuto per l’imminente eliminazione dei consanguinei.

Tuttavia, Gohan decide di tenere testa sia a Pirina che a Saonel per permettere a Piccolo di caricare il Makankosappo, ma Gohan abbassa la guardia e Pirina lancia un colpo energetico che Piccolo è costretto ad intercettare con la tecnica. Il risultato è il mancato effetto del Cannone Speciale che non trafigge l’avversario in quanto non caricato abbastanza.

Pirina, nonostante l’attacco, lancia nuovamente la sua tecnica energetica contro un Piccolo indifeso, ma Gohan arriva in tempo per intercettare la tecnica e salvare il suo compagno e maestro… esattamente come Piccolo aveva salvato Gohan dall’attacco di Nappa che in quel momento però gli costò la vita.

Then vs. now. pic.twitter.com/i9sYroWPJp

— Erren Van Duine (@ErrenVanDuine) December 3, 2017

Gohan returns the favor. 😭❤️ pic.twitter.com/L17TWxlhEm

— Caulifla (@CauIifIa) December 3, 2017

Come promesso a Goku, Zeno il Re Supremo di tutti gli Universi sta per dare inizio ad un torneo di arti marziali tra tutti gli Universi, chiamato “torneo del potere”. Tuttavia, si viene a conoscenza che questo evento sarà l’inizio della distruzione universale. Cosa attende i vincitori e gli sconfitti del torneo? Che ne sarà e cosa porterà questa feroce battaglia a squadre tra i migliori guerrieri di ogni Universo?

Dragon Ball Super è una serie animata giapponese, prodotta da Toei Animation e trasmessa in Giappone su Fuji Television e si pone come seguito alla sconfitta di Majin Bu, arrivata attualmente all’episodio numero 118 (La tragedia accelera! Universi che scompaiono!!). La programmazione italiana dell’anime è attualmente ferma all’arco narrativo di Trunks del Futuro e Black Goku, ma il doppiaggio è tornato al lavoro.

La versione manga è realizzata a cadenza mensile, ideata e sceneggiato da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Il manga è serializzato su V-Jump (Shueisha) dal 20 giugno 2015 ed è attualmente giunto al capitolo 29, con i primi 20 scritti raccolti in 3 volumi. Il 4° volume è disponibile dal 2 novembre.

L’edizione italiana del manga è affidata a Star Comics la quale ha pubblicato il primo volume il 26 aprile. Il secondo volume è già disponibile dal 24 maggio, il terzo è uscito il 25 ottobre 2017.

Dragon Ball Super: due universi eliminati e un riferimento a Dragon Ball Z è di MangaForever.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.