Google compete con i test di velocità integrando questa funzione in una delle sue app più utilizzate

0

Google vuole che tu sia in grado di conoscere la tua velocità di connessione e il livello del segnale da una delle loro app in modo da sapere sempre che hai i tuoi dispositivi intelligenti connessi.

Google ha un numero enorme di applicazioni, servizi e controlli. Non c’è da meravigliarsi che siano giganti nel settore della tecnologia. Hanno trovato la loro strada in milioni di tasche e migliaia di case grazie al loro assistente intelligente, così come i loro dispositivi di sorveglianza e audio.

Ma tutto questo sarebbe inutile senza una connessione internet. Google vuole assicurarsi che i dispositivi in casa abbiano la migliore connessione e il modo per farlo è integrando una funzione completamente nuova in una delle sue applicazioni più utilizzate. Sì, Google Home avrà ora una funzione per controllare la velocità della rete .

Introducendo il Device Speed Test sull’app Google Home, in distribuzione questa settimana:📏 Misura quanto velocemente i dispositivi si connettono alla tua rete Wifi Google o Nest 📌 Indica dove concentrarsi e affrontare i rallentamenti della connettività 💪🏼 Aiuta a ottimizzare il posizionamento dei punti meshProvalo!

– Made By Google (@madebygoogle) September 13, 2021

L’azienda di Mountain View ha twittato che la nuova funzione permetterà di controllare la connessione. Tuttavia, il messaggio di Twitter si riferisce solo alle reti generate da dispositivi Google . In effetti, Google WiFi e Google Nest WiFi sono menzionati.

Non è chiaro se la funzione funzionerà per qualsiasi tipo di connessione, indipendentemente dal fatto che il router sia un router Google o meno. È probabile che una volta che questa nuova funzione sarà lanciata ufficialmente e arriverà sull’app, gli utenti potranno provarla e vedere se è possibile misurare la velocità di rete di qualsiasi connessione.

Nest Wifi

Nest Wifi

Google Dual Band Wireless Router. Copre fino a 120 metri quadrati per router e supporta la rete mesh.

Nel tweet ci sono anche riferimenti a caratteristiche come la possibilità di contrassegnare i luoghi in cui la connettività è inferiore in modo che possano essere riparati in futuro. La verità è che è un’aggiunta interessante, anche se dovremo aspettare di vedere come viene applicata per poterne vedere i benefici.

Sarebbe curioso vedere se aggiungono un test di velocità simile a quello che appare quando si fa una ricerca in Chrome. Gli utenti con elementi di domotica e Google Home potrebbero trarne vantaggio, anche se nelle grandi case dove i problemi sono più pressanti è dove sarebbe più necessario.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.