Perché Nintendo ha deciso di tornare alla cartucce con Nintendo Switch?

0

La nuova console Nintendo, Nintendo Switch, farà uso di cartucce come supporto fisico per i giochi. Ecco i motivi di questa scelta.

La nuova console Nintendo Switch, che è stata svelata da poco e che fino a poco fa conoscevamo semplicemente come Nintendo NX, rivoluziona in gran parte il concetto che fino a questo momento avevamo di come doveva essere una console domestica. Ma uno dei suoi aspetti di maggiore spicco non è così rivoluzionario. Anzi, sembra ripreso da tempi ormai andati.

Nintendo NX

Nintendo 2DS, Nero/Blu + Yo-Kai Watch Preinstallato [Bundle]

by Nintendo [Nintendo]
Rank/Rating: 5066/-
Price: EUR 99,99

Quando Switch arriverà sul mercato nel marzo del 2017, infatti, lo farà con un sistema di cartucce come quelle della famiglia Nintendo DS. Nintendo non ha spiegato i motivi di questa decisione, quindi analizzeremo quelle che potrebbero essere le ragioni che possono averli portati a scegliere questo supporto al posto di uno più convenzionale.

Sono piccoli, con ottima durata e sicuri

Nintendo Switch

Wii U è arrivata sul mercato con un formato Wii U Optical Disk molto simile a quello dei Blu Ray, e anche le console precedenti avevano supporti molto simili. Ma anche se avessero voluto, Nintendo Switch non avrebbe potuto montare quel tipo di supporto. È una semplice questione di dimensioni, il cervello della console è nel corpo di un tablet, quindi non ci sarebbe stato fisicamente lo spazio per montare un lettore di dischi.

Nelle portatili Nintendo è solita scommettere su questo tipo di schede, e pare che sia tanto contenta dei risultati da tornare a scommetterci. Sono di dimensioni perfette per il loro formato e, inoltre, se la console è facile da trasportare è logico che lo siano anche i giochi.

Un altro fattore importante da tenere da conto è la durata e la resistenza di questo formato se paragonato coi dischi tradizionali. I dischi possono facilmente rigarsi, e portarli in viaggio è davvero un problema. Inoltre ci si mettono la polvere e altre sostanze con cui potremo avere a che fare. Nintendo ha sempre avuto un profilo più giovanile, quindi è sensato avere un formato a prova di bambini.

Le cartucce sono molto più robuste e resistenti. Possiamo portarli tutti mischiati in una cover o borsa senza avere particolare attenzione, la polvere e la sabbia non sono letali (ma non sarebbe comunque male averne un minimo di cura) e se cadono a terra o persino se li calpestiamo hanno molto più possibilità di sopravvivere.

NIntendo NX

Inoltre, lo slot per le cartucce sarà protetto da un piccolo tappo in plastica. Tenendo conto che è una console da portare in viaggio, questo aiuterà a fare che non solo le cartucce, ma anche la console abbia meno problemi con la polvere o la sabbia.

La sicurezza che garantiscono le cartucce però non è solo fisica, dato che sono famosi anche per essere difficili da piratare offrendo un migliore sistema di protezione anti copia. Ma abbiamo già visto in passato che i pirati sono riusciti a creare cartucce pirata, quindi sarà interessante vedere come Nintendo affronterà questo problema.

Ma ci sono anche altre possibili ragioni pratiche per scegliere le cartucce, come il fatto che siano meno costose di altri supporti fisici grazie ai miglioramenti nella produzione, che eliminino la necessità di memoria interna nella console avendola già integrata a bordo o che permettano di ridurre sostanzialmente i tempi di caricamento.

Ma rimangono ancora nell’aria alcune domande

Nintendo non ha voluto ancora concretizzare le specifiche tecniche di Nintendo Switch, quindi rimane ancora da scoprire cosa ci sarà esattamente all’interno delle cartucce. E quindi domande come quale sarà il sistema anticopia utilizzato, la capacità massima per i giochi o lo storage massimo che avremo a disposizione per salvare le partite sono domande per cui ancora non abbiamo una risposta.

Vedremo anche qual è il prezzo a cui Nintendo venderà i giochi per Nintendo Switch, se si adattano ai prezzi standard delle altre console o se cercano di tirare al ribasso per spingere la gente a provare Switch. Ancora molti dubbi, quindi dobbiamo aspettare qualche settimana fino a quando Nintendo non si deciderà a cominciare a raccontarci con ogni dettaglio la sua nuova proposta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.