Dragon Ball Super 1×111 – Recensione – Hit vs Jiren!

0

La puntata 111 di Dragon Ball Super mette in scena un altro combattimento spettacolare. È il turno di Hit per combattere contro Jiren.

Ecco a voi la recensione della puntata 111 di Dragon Ball Super, che si intitola: “Battaglia culminante di un’altra dimensione! Hit contro Jiren!”, trasmessa lo scorso 15 ottobre 2017. Ricordiamo ai lettori che in questa recensione vengono raccontati dettagli importanti della trama, quindi ne sconsigliamo la lettura a chiunque non ami gli spoiler.

Dragon Ball Super

DRAGON BALL Super 3 Diverse FIGURE Collezione GOGETA JIREN e JANEMPA da BATTLE SERIES 04 Bandai Gashapon ORIGINALI

by DRAGON BALL Bandai [DRAGON BALL Bandai]
Rank/Rating: 201993/-
Price: -

Lasciamo Goku alla mercé di un Freezer che lo punta con una palla di energia, ricordandogli che questa situazione è proprio come quella vissuta a suo tempo su Namec. Subito dopo, il malvagio Freezer lancia un’ondata di energia e ripete le stesse parole che il sayan gli ha detto in passato: “Ti ho prestato un po’ del mio ki. Ora persino tu potrai muoverti in questo stato”. Detto questo, il debito di Freezer con Goku del passato è saldato.

Dragon Ball Super

Nel mentre, compaiono i due guerrieri del sesto universo che erano nascosti, due namecciani che si preparano ad affrontare Piccolo e Gohan. Vegeta invece continua a combattere contro Ribrianne, e Rozie arriva ad aiutare.

Hit invece inizia il combattimento contro Jiren, e apparentemente non può fare niente. Il giustizier dell’universo 2 sembra contrastare il salto temporale del letale assassino, di conseguenza Hit non riesce a colpire nemmeno una volta mentre Jiren attacca in continuazione, costringendo Hit a difendersi. La gradinata non riesce a capire perché si ostini a usare il salto temporale, dato che è inefficace.

La strategia di Hit però viene rivelata quando si abitua alle mosse del suo rivale. È allora che prepara il suo attacco e riesce finalmente a colpirlo direttamente con la sua tecnica di prigione temporale. Nell’impatto, Jiren retrocede fino al bordo del ring, e subito dopo rimane immobile grazie all’energia che Hit gli ha lanciato addosso.

Cabba, Kale e Caulifla si offrono per aiutare Hit, ma Hit gli invita a pensare ad altri avversari mentre lui pensa a mantenere immobilizzato Jiren fino alla fine del tempo. Questa mossa piace a Champa e a Vados, che vedono una buona attitudine al lavoro di squadra in un solitario come Hit. Ma, chiamatemi pazzo, ma forse era il caso di approfittare del fatto che Jiren è immobile al bordo del ring per spingerlo un po’, per poi continuare con gli altri… Ma insomma, affari loro.

Dragon Ball Super

Come c’era da aspettarsi, Jiren riesce a liberarsi dalla tecnica del rivale e lancia un colpo che lo spedisce fuori dal ring, cacciando fuori il miglior combattente dell’Universo 6. La speranza di questo universo è ora nelle mani di Sayan e Namecciani. Il Sommo Sacerdote annuncia che si è arrivati alla metà del tempo del Torneo del Potere e il cielo cambia colore verso una tonalità verdognola.

Nel mentre, Jiren valuta i guerrieri rimasti, e non trovando alcun avversario degno, si siede e medita creandosi una barriera intorno che nessuno può superare.

Nella puntata di oggi di Dragon Ball Super vediamo un combattimento tra due dei pesi massimi del Torneo del Potere, ma che finiscono col lasciare un po’ così lo spettatore. Non approfittare dell’unica opportunità di far fuori Jiren usando un po’ la testa, dato che con la forza non è possibile, si rivela un errore clamoroso. Forse la parte più importante è che Freezer decide di saldare il debito che aveva con il proprio rivale, come si intuiva dalla scorsa puntata. Ma parafrasare Goku regalandogli energia vitale, ci illumina su quanto Freezer non riuscisse ad accettare tale debito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome