11 consigli che miglioreranno istantaneamente le foto che scattate con il vostro cellulare

0

C’è stato un tempo in cui per fare buone foto dovevamo affidarci alla macchina fotografica reflex dei nostri genitori, o a quella che avevamo comprato dopo mesi di duro lavoro e risparmi…

E, ad essere onesti, è ancora così, dato che la qualità delle fotocamere compatte o reflex è di gran lunga superiore a quella degli smartphone di fascia media e alta. Ma, nel corso degli anni, le fotocamere dei cellulari sono migliorate ad un livello che non avremmo mai immaginato.

Taking photo with OnePlus 3 mobile phone

Con un buon telefono, un paio di buone idee e condizioni ideali, le foto che possiamo fare noi stessi possono rivaleggiare con quelle di qualsiasi amatore con una fotocamera professionale.

E la cosa migliore è che migliorare la qualità delle foto che fai con il tuo cellulare è molto facile , quindi devi solo fare uno sforzo per avere buone idee con le foto che scegli di fare.

Per quanto riguarda la qualità dell’immagine, non preoccupatevi, perché in questo momento stiamo per darvi 11 consigli che sono facili da seguire e promettono miglioramenti istantanei:

  1. Pulire l’obiettivo
  2. Mettere a fuoco manualmente
  3. Avvicinarsi al soggetto
  4. Non usare lo zoom digitale
  5. Cerca una buona illuminazione
  6. Usa treppiedi o supporti telefonici
  7. Sperimenta il bilanciamento del bianco
  8. Usa le griglie di orientamento
  9. Seleziona le foto di più alta qualità
  10. Esplora le opzioni della fotocamera
  11. Utilizzare applicazioni di fotoritocco

Pulire le lenti

Questo può sembrare uno scherzo, ma è un miglioramento drastico in molte situazioni. Di solito usiamo i nostri telefoni tutto il giorno e questo significa che stiamo costantemente toccando il telefono. Questo si trasforma in impronte digitali e grasso, che lentamente sporca le lenti.

Con solo un po’ di nebbia e una maglietta di cotone, puoi mantenere le fotocamere del tuo telefono , sia davanti che dietro, immacolate. Tuttavia, astenersi se si indossano abiti spessi o rigidi, come si potrebbe graffiare le lenti e non c’è soluzione a questo.

Anche se sempre più telefoni incorporano l’avviso che le lenti sono sporche (esempio di Samsung), è meglio controllare da soli, come gli avvisi appaiono quando lo sporco era già evidente per qualche tempo.

Mettere a fuoco manualmente

Uno dei segreti dietro al fatto che le fotocamere dei cellulari sono migliorate così tanto è che l’autofocus si è evoluto a tal punto da sapere quasi sempre dove vogliamo mettere a fuoco la fotocamera.

Ma, come con queste tecnologie, non è perfetto. Ecco perché, premendo semplicemente sullo schermo l’obiettivo che vogliamo mettere a fuoco, il telefono farà il lavoro necessario affinché l’istantanea venga fuori proprio come si vuole.

Tuttavia, fate attenzione alle sovraesposizioni, perché quando mettiamo a fuoco una persona e c’è molta luce dietro di essa, le foto tendono a bruciare e i telefoni possono fare molto poco in questi casi.

Avvicinati all’oggetto da fotografare

Vuoi fotografare il tuo nuovo controller PS5 o la tua nuova moto? Allora avvicinatevi, non c’è bisogno di scattarla da lontano e poi zoomate via WhatsApp per inviare la foto ai vostri amici e familiari

Le fotocamere dei telefoni di solito hanno ottimi primi piani e, da vicino, fanno un buon lavoro. Provatelo sulla vostra prossima foto per vedere come migliora il livello di dettaglio.

Non usare lo zoom digitale

All’inizio, l’ingrandimento dei cellulari era solo digitale, ma col tempo hanno aggiunto lo zoom ottico, che fa un lavoro molto migliore perché ha meno rumore e meno grana.

Ora, ci sono molte persone che non riescono a capire la differenza, finché non guardano la foto e pensano che sia terribile per un buon telefono. In questo caso hai usato molto probabilmente l’ingrandimento digitale, il più comune tra gli smartphone di fascia media.

Dato che è difficile sapere quale zoom stiamo usando mentre scattiamo le foto, dato che molte applicazioni non specificano quale sia ottico e quale digitale, è meglio seguire il consiglio precedente: avvicinati all’oggetto invece di zoomare.

Cercare una buona illuminazione

È vero che chiedervi di cercare una buona illuminazione può non essere facile o giusto, perché a volte abbiamo la situazione che abbiamo e c’è poco altro che possiamo fare. Ma c’è quasi sempre una soluzione.

Se la foto è all’interno della casa, alzate le tende e date la luce dal soffitto; se la foto è per strada e di notte, avvicinatevi a un lampione o a un palo pubblicitario; se il sole è dietro di voi, giratevi di lato/di fronte, così potrete sfruttare una luce migliore senza bruciare lo sfondo e senza gli occhi chiusi della gente, ecc.

Si può quasi sempre fare qualcosa con l’illuminazione, basta pensarci e usare la vostra immaginazione. E se non c’è una fonte di luce, usa il flash del tuo cellulare. È vero che perde profondità e a volte brucia un po’ l’immagine, ma in quel caso non ci sono molte altre opzioni.

Usare treppiedi o sostenere il telefono

Uno dei motivi più comuni per cui le fotografie non vengono bene è il movimento involontario del fotografo. Molti di noi hanno poco polso e quando scattano con la fotocamera muoviamo troppo il telefono.

Anche se i buoni smartphone hanno stabilizzatori d’immagine, non è la norma e non funzionano così bene come possiamo con treppiedi (molto economici) o lasciando il telefono appoggiato su una panchina o un muro vicino.

Una fotografia fatta con un telefono stabile è davvero facile da sfruttare, anche per ambienti professionali.

Sperimenta con il bilanciamento del bianco

Sempre più telefoni sono dotati di un bilanciamento del bianco regolabile che ti permette di cambiare il bilanciamento del colore a seconda delle condizioni in cui stai scattando.

Sperimentate questa funzione per vedere se potete migliorare le vostre foto in termini di colore . Questa opzione è più avanzata, quindi potrebbe essere necessario guardare un video su YouTube per imparare a usarla correttamente e ottenere il massimo da essa.

Usa le griglie di orientamento

Uno dei problemi più comuni nella fotografia amatoriale sono le foto storte. L’assenza di riferimenti spesso significa che le nostre immagini della Cattedrale di Burgos sembrano grandiose ma totalmente trasformate. E l’aspetto è terribile.

Per risolvere questo problema, la soluzione è molto semplice, dato che basta attivare le griglie di orientamento nelle opzioni della fotocamera , che ci danno un riferimento perfetto affinché l’inquadratura non fallisca e le linee siano diritte.

Seleziona la massima qualità delle fotografie

Quando vediamo che il nostro sensore è di 64 Mpx questo non significa che di default è selezionato questo modo. La complessità delle fotocamere moderne permette di scegliere tra megapixel e qualità all’interno delle opzioni dell’applicazione.

Pertanto, se quello che vogliamo è spremere il massimo dal nostro telefono come fotocamera mobile, quello che dobbiamo fare è massimizzare la qualità delle foto e selezionare l’opzione più alta di Mpx da utilizzare. Lo noterete molto se trasferite le foto su un computer per il ritocco

Esplora le opzioni della fotocamera

I telefoni hanno perfezionato le loro opzioni fotografiche all’interno dell’applicazione, potendo applicare filtri, modalità di bellezza, esposizione lunga per la luce bassa e altre personalizzazioni dello stile.

Quindi, prima di iniziare a scattare foto vale la pena spendere un po’ di tempo per esplorare quali opzioni possono aiutarci , alcune di esse le abbiamo già recensite nei consigli ma siccome ogni azienda è diversa è meglio che le proviate voi stessi empiricamente.

Usare applicazioni di fotoritocco

Questo è opzionale, poiché richiede più tempo e conoscenza, ma ci sono diverse opzioni mobili per modificare le foto che fanno un ottimo lavoro .

Adobe Lightroom, Polarr, Canva, Photoshop Fix, Snapseed… le opzioni sono varie e molte sono gratuite se non siete troppo esigenti e il vostro obiettivo è quello di dare un po’ di vita alle vostre foto.

Come potete vedere, migliorare le nostre fotografie è possibile con solo un piccolo sforzo e desiderio da parte nostra, con alcuni dei consigli che sono vecchi e basilari come la fotografia analogica stessa.

La qualità dei sensori delle fotocamere dei cellulari sta diventando sempre più alta, quindi appena ci interessiamo sicuramente otterremo il massimo da quel nuovo iPhone 13 Pro che alcuni di noi hanno già nel nostro carrello.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.