Gli 8 personaggi femminili più forti di My Hero Academia

0

I personaggi femminili di My Hero Academia ci hanno dimostrato che le donne possono avere molteplici sfaccettature nelle storie. Che siano più passive nel supportare gli eroi o più attive nel combattere sul campo di battaglia, tutte meritano il riconoscimento del potere, anche se non tutte hanno buone intenzioni.

Che siano eroine o cattive, questa volta vi proponiamo una lista degli 8 personaggi femminili più potenti di My Hero Academia. Ma vi avvertiamo che le informazioni che seguono possono contenere spoiler dall’anime o anche dal manga, quindi fate attenzione.

Nejire Hado

Iniziamo la lista con la studentessa più promettente di My Hero Academia, Nejire Hado, un’adolescente considerata un prodigio fin dal primo momento in cui è entrata in scena. Fa parte della classe A del terzo anno dell’accademia degli eroi insieme a Mirio Togata (LeMillion) e Tamaki Amajiki (Suneater). I tre formano il gruppo noto come I Grandi 3.

Nejire ha il dono dell’Ondata, che in pratica gli permette di creare e manipolare onde d’urto della sua stessa energia vitale. Queste onde possono creare una fragile brezza o una potente esplosione, a seconda di come vengono utilizzate. La studentessa prodigio ha dimostrato di avere il pieno controllo del suo dono, il che le ha assicurato un posto di lavoro con gli eroi di strada sotto la guida della stessa Ryuko Tatsuma.

personajes femeninos my hero academia

Mt. Lady

Si tratta di un personaggio familiare a chiunque abbia visto l’anime o letto il manga, in quanto appare nel primo capitolo. Yu Takeyama, meglio conosciuta come Mt. Lady, è una delle prime immagini di quanto possano essere forti i personaggi femminili in My Hero Academia. E sebbene sia stata presentata come un’eroina esordiente, ha rapidamente dimostrato il suo valore nel corso della serie.

Il suo dono è la Gigantificazione, un’abilità che le permette di diventare un gigante, dandole la forza di distruggere intere città. Ma non c’è nulla di speciale nell’essere un gigante, poiché anche molti altri personaggi sono aumentati di dimensioni, come Gigantomachia. Ciò che rende speciale Mt. Lady è la sua resistenza e la sua abilità nel combattimento, in quanto è riuscita ad affrontare tutti i tipi di potenti avversari della sua taglia.

personajes femeninos my hero academia

Ryuko Tatsuma

Per molto tempo, Ryuko Tatsuma è stata l’eroina numero 9 in classifica in Giappone, anche se nell’elenco più recente di My Hero Academia è apparsa al 10° posto. Tuttavia, l’Eroe Dragone “Ryukyu” è abbastanza potente da causare problemi a nemici di altissimo livello.

Il suo dono Forma Drago le permette di trasformarsi in un enorme drago. Anche se la sua abilità non è legata al fuoco, Ryukyu ha la forza, la mobilità, la resistenza e la ferocia di una bestia mitologica. Grazie ad esso, è stato in grado di affrontare potenti avversari giganti, guidando la lotta dal cielo.

Himiko Toga

Che sorpresa per la comunità di My Hero Academia quando Himiko Toga ci ha introdotto il concetto di “risvegliare” un dono. Ciò significa che un’abilità nota può espandere i suoi effetti dopo un duro allenamento e una situazione rischiosa.

Fino a un certo punto Himiko Toga era un cattivo interessante perché era molto audace, ma passava davvero inosservata perché non era molto potente. Sebbene potesse cavarsela a distanza ravvicinata con tecniche da assassino che le consentivano di abbattere gli avversari, non era all’altezza di altri potenti personaggi di My Hero Academia, in grado di sferrare grandi attacchi in pochissimo tempo.

Tuttavia, la situazione è cambiata dopo il risveglio. Il suo dono, b, gli permette di trasformarsi in chiunque abbia consumato il suo sangue, copiandone la voce e persino i vestiti. Ma il risveglio ha migliorato la sua abilità, permettendogli di usare anche il dono della persona in cui si è trasformato, purché abbia un legame emotivo con essa.

Non solo può usare il dono degli altri, ma ha dimostrato di avere un’abilità migliore, come quando ha usato il dono di Uraraka in un modo che non abbiamo mai visto prima nella serie.

personajes femeninos my hero academia

Mirko, il coniglio di My Hero Academia

Rumi Usagiyama, meglio conosciuta come Mirko, è l’eroina numero 5 nella classifica giapponese degli eroi, il che significa che è uno dei personaggi più potenti di My Hero Academia.

Il suo dono, Rabbit, le permette di fare “tutto ciò che fa un coniglio, ma meglio”. Pertanto, ha una forza spettacolare nelle gambe che gli permette di saltare e calciare come nessun altro. Ma Mirko brilla davvero per la sua personalità, più che per il suo dono. È un’eroina solitaria che è felice di affrontare una sfida e non sa cosa significhi arrendersi.

Per questo motivo, anche quando sembra che tutto sia perduto, si può contare su di lei per ribaltare le cose. Grazie alla sua abilità affinata dall’addestramento e ai suoi modi eroici, Mirko ha affrontato i personaggi più forti della serie ed è sopravvissuto dove chiunque altro sarebbe morto.

personajes femeninos my hero academia

Nana Shimura

Non possiamo parlare dei personaggi femminili più forti di My Hero Academia senza menzionare Nana Shimura, una delle predecessori di One for All e la maestra di All Might.

Nana ha una caratteristica speciale rispetto alle altre ragazze della lista, ovvero quella di avere due doni. La prima è Float, che le permette di levitare in aria. Oltre a questo, aveva tutto il potere travolgente di Uno per tutti, il dono della superforza, della resistenza e della velocità. Grazie a queste due abilità è riuscita ad affrontare il temibile All for One, l’unico cattivo in grado di sconfiggerla.

Sweet Eri

La piccola Eri proviene da una famiglia di criminali nota come Shie Hassaikai. Tuttavia, invece di essere cresciuta come un altro membro della banda, è stata usata per esperimenti e tenuta nell’ombra del mondo. Per questo motivo Eri non sa come usare il suo dono, che è forse l’abilità più potente attualmente in My Hero Academia.

Il dono di Eri è Rewind, un’abilità che le permette di riavvolgere il tempo nel corpo di chiunque in pochi secondi. Con questa capacità può curare una persona malata o ringiovanire qualcuno a tal punto che Eri diventa un feto o cessa di esistere. Con sufficiente controllo, può anche riavvolgere solo alcune parti, riuscendo a cancellare definitivamente i doni altrui.

Cathleen Bate

Fino a questo punto c’erano molti dubbi sugli eroi provenienti da altre parti del mondo. Il manga My Hero Academia ci ha sorpreso con Star And Stripe (Cathleen Bate), il ritratto di una donna americana che non desidera altro che diventare grande. Forse grande quanto la persona che l’ha ispirata da ragazza.

Cathleen è stata l’eroe numero uno negli Stati Uniti d’America grazie al suo dono: New Order. Questa capacità le permetteva di sfidare la fisica e la logica, imponendo le proprie regole dopo il contatto con il bersaglio. In questo modo, poteva alterare la realtà a suo piacimento, anche se poteva mantenere solo due regole alla volta.

Una semplice regola come “Non morirò” poteva renderla immortale e lasciarle spazio per una seconda regola offensiva. Inoltre, Star and Stripe era in ottime condizioni fisiche e poteva affrontare praticamente qualsiasi cattivo.

Solo una minaccia senza precedenti è stata in grado di sconfiggerla, e anche quando è stata sconfitta, la sua abilità ha cercato di salvare la situazione. Senza dubbio una delle apparizioni femminili più forti e significative in My Hero Academia finora.

Altri articoli su My Hero Academia

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.