La FIFA afferma che i giochi di calcio “devono coinvolgere più di una parte che controlla e sfrutta tutti i diritti”

0

A seguito di segnalazioni, le trattative con EA sono in fase di stallo.

La FIFA ha rilasciato una dichiarazione a seguito dei rapporti dei suoi

negoziati con EA hanno raggiunto un’impasse, affermando che ritiene che i giochi di calcio e gli eSport “devono coinvolgere più di una parte che controlla e sfrutta tutti i diritti”.

All’inizio di questa settimana , un rapporto del New York Times ha suggerito il recente annuncio a sorpresa di EA che stava “esplorando l’idea di rinominare” la sua lunga serie di giochi di calcio FIFA arriva in un momento in cui i negoziati per il rinnovo della licenza con la FIFA si sono bloccati mentre le due parti lottano per concordare i dettagli.

Si dice che un’area di disaccordo sia finanziaria – con la FIFA che secondo quanto riferito sta cercando di raddoppiare il costo della sua licenza a oltre $ 1 miliardo di dollari per ogni ciclo di Coppa del Mondo di quattro anni – ma il rapporto ha anche affermato EA è desiderosa di esplorare altre strade utilizzando la licenza FIFA, come i tornei di videogiochi e prodotti digitali come NFT, mentre la FIFA vuole limitare th e scopo dell’operazione di perseguire essa stessa nuove opportunità.

FIFA 22 – Trailer di lancio ufficiale.

In seguito rapporto, una nuova dichiarazione rilasciata dalla FIFA ha reso la sua posizione abbondantemente chiara, con l’organizzazione che afferma che crede che il gioco del calcio e gli eSports “devono essere uno spazio occupato da più di una parte che controlla tutti i diritti”.

“La tecnologia e le società di telefonia mobile sono ora in competizione attiva per essere associate alla FIFA, alle sue piattaforme e ai tornei globali”, si legge nella dichiarazione. “Di conseguenza, la FIFA sta collaborando con vari attori del settore, inclusi sviluppatori, investitori e analisti, per costruire una visione a lungo termine del settore dei giochi, degli eSport e dell’intrattenimento interattivo”. La FIFA afferma che queste discussioni aiuteranno a fornire una “gamma di parti adatte con capacità specialistiche per modellare attivamente le migliori esperienze e offerte possibili” per consumatori e fan.

“Il gioco e gli eSport sono i più veloci- verticali dei media in crescita sul pianeta, con nuovi e diversi tipi di giochi che vengono lanciati continuamente”, afferma. “È quindi di fondamentale importanza per la FIFA e i suoi stakeholder massimizzare tutte le opportunità future per gli appassionati di calcio e di gioco… La FIFA ha anche il dovere di supportare le sue 211 federazioni affiliate per sfruttare appieno le opportunità intrinseche che sono emerse nel recente anni. Nell’ambito di questa strategia, la FIFA si impegna anche a continuare a organizzare tornei di eSport basati sulle abilità sotto l’egida della struttura di competizione FIFAe e del marchio di consumo lanciati di recente.”

L’organizzazione aggiunge che è “entusiasta di utilizzare la FIFA World Cup… e la FIFA Women’s World Cup… come piattaforme per lanciare e integrare nuovi entusiasmanti giochi e offerte di eSports.”

Da parte di EA, un recente Il deposito del marchio individuato suggerisce che potrebbe essere pronto a abbandonare il moniker FIFA in favore di “EA Sports FC” per le sue partite di calcio. L’editore ha anche confermato che rinnoverà il suo contratto con FIFPRO – che gli consentirebbe di continuare a utilizzare ” migliaia di nomi e somiglianze di giocatori” insieme a vari campionati ufficiali – per aiutarlo a “offrire il calcio più grande e autentico Esperienza”.

Per saperne di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.