Ghost Recon Frontline è uno sparatutto free-to-play nuovo e in evoluzione per un massimo di 102 giocatori

0

Con un’offerta 9v9 più piccola e altre modalità.

Ubisoft ha annunciato Ghost Recon Frontline, una nuova puntata free-to-play basata su classi nella sua lunga serie di sparatutto tattico militare.

Frontline offrirà una varietà di modalità, ma la sua offerta “fiore all’occhiello” disponibile al lancio sarà Expedition, una modalità su larga scala da 102 persone in cui squadre di tre giocatori completano gli obiettivi prima di richiedere l’estrazione.

Una modalità secondaria, Controllo, offrirà una partita a punti 9v9, anche se i dettagli su questo sono più approssimativi. Nella rivelazione di Frontline, durante il livestream del ventesimo anniversario di Ghost Recon di stasera, Ubisoft ha vagamente menzionato l’offerta di “uno sparatutto in arena tradizionale” e altre modalità aggiuntive che sarebbero state lanciate all’interno di Frontline, stagione per stagione.

Mentre alcuni di il gameplay sarà familiare ai fan di Ghost Recon e Ubisoft ha promesso che Frontline alla fine avrebbe vantato una varietà di modalità con “qualcosa per tutti”, le prime reazioni alla rivelazione da parte del pubblico di fan più accaniti dello streaming sono state miste.

Non ha aiutato il fatto che l’annuncio di Ubisoft per Frontline si concentri pesantemente sui dettagli della sua modalità Spedizione, o che il comunicato stampa del gioco ometta dettagli su altre offerte a parte una nota che “anche le modalità aggiuntive saranno disponibile al momento del lancio”.

Di conseguenza, la copertura della rivelazione del gioco è stata in gran parte focalizzata sulle qualità simili a quelle del battle royale della modalità Spedizione. Nel proprio comunicato stampa, Ubisoft descrive Expedition come una “nuova interpretazione del genere battle royale” senza cerchi convergenti.

Ma, parlando in un’intervista a GamesRadar pubblicata insieme all’annuncio, il brand director di Frontline Stefan Marinescu ha affermato che il gioco era in realtà “diverso in molti modi”.

“Il Battle Royale è un genere. Non siamo molto lontani da esso, ma siamo diversi in molti modi”, ha detto Marinescu. “Siamo liberi di giocare, in effetti, ma siamo uno sparatutto PvP tattico, d’azione e di massa, è così che vogliamo chiamarlo.

“È la nostra personale interpretazione di questo enorme PvP scena di ripresa che viene eseguita nell’universo di Ghost Recon. Abbiamo sempre voluto avere qualcosa di diverso. Non volevamo arrivare al mercato con le stesse cose di tutti gli altri.”

Altrove, i fan hanno paragonato il gameplay della modalità Spedizione a Escape from Tarkov.

Ghost Recon Frontline è in sviluppo per PC, PlayStation 4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S, oltre ad Amazon Luna e Google Stadia.

Non ci sono dettagli su quando arriverà il gioco, altro rispetto a una dichiarazione di Ubisoft durante il suo livestream secondo cui Frontline era ancora “all’inizio” dello sviluppo.

Un test tecnico per i giocatori PC in Europa per giocare alla modalità Spedizione si svolgerà a partire dalla prossima settimana, il 14 ottobre, con iscrizioni

disponibile ora.

Per saperne di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.