Windows 11 renderà difficile agli utenti cambiare il browser predefinito

0

La controversia su Windows 11 non è ancora finita. Il sistema operativo di Microsoft non è ancora stato rilasciato in una versione stabile, ma gli utenti che stanno già testando le beta hanno iniziato a prendere per il culo i Redmond.

Microsoft non ha ancora rilasciato la versione stabile di Windows 11, ma l’annuncio di questa nuova versione del sistema operativo di Redmond non è stato senza polemiche . Infatti, Microsoft ha dovuto ripensare più volte le informazioni su come sarà l’aggiornamento

La cosa peggiore per gli utenti sono tutti i requisiti per essere in grado di aggiornare, e la questione del TPM 2.0 non è stata molto chiara a molte persone. Inoltre, mettono alcuni dispositivi a rischio di obsolescenza.

Tuttavia, le complicazioni continuano a sorgere. Windows 11 renderebbe difficile agli utenti cambiare browser. La gente sta già testando la versione beta di questo sistema operativo e si è imbattuta in una serie di impostazioni che non la convincono .

Queste impostazioni sono incentrate sulla scelta del browser predefinito. A differenza di ciò che era attualmente in atto con Windows 10, ora Windows 11 complica il cambiamento di questo browser in una certa misura.

Sembra che ciò che vogliono è che l’utente finale del sistema operativo sia legato all’uso di Edge invece di qualsiasi altro browser. Quello che succede è che, quando si configura il browser, le impostazioni devono essere fatte su una base per file e per tipo di link .

Vale a dire, non è sufficiente scegliere Chrome come browser generale. Dovete configurare se questo browser aprirà anche HTM, HTML, PDF, SHTML, SVG, WEBP, SHT, FTP, HTTP e HTTPS . Così, l’utente finale deve conoscere questi tipi di file o link e decidere se vuole aprirli con un browser specifico.

Forzare una scelta così centrata non è molto sensato in un sistema operativo come i computer Windows. Ci può essere una ragione per questa mossa, ma al momento non ci sono casi pratici applicabili.

Dovremo aspettare che Microsoft rilasci in modo stabile e per tutti gli utenti Windows 11, forse al momento del rilascio della versione finale queste opzioni saranno scomparse. In questo momento l’unica cosa da fare è aspettare.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.