The One: incontrare lo sviluppatore solista che ha portato The Matrix Online fino alla fine

0

Sono rimasto sbalordito guardando il trailer di The Matrix 4 all’inizio di questo mese, perché erano anni che Matrix non era eccitante e avevo dimenticato come molto significa per me. Adoro quel film (sto fingendo che ce ne sia solo uno ovviamente). E vedere di nuovo Keanu nei panni di Neo mi ha fatto venire i brividi lungo la schiena. E quel momento in cui lui e Carrie-Anne Moss si incontrano nel trailer? oh oh oh

Ma dov’era Laurence Fishburne, dov’era Morfeo? Oppure era quel Morfeo? Nessuno sembrava esserne sicuro, anche se non ci volle molto perché l’attore Yahya Abdul-Mateen II chiarisse di essere Morfeo nel nuovo film . Per qualche ragione, Fisburne non è stato invitato alla riunione, ma non soffermiamoci su questo. Perché per un momento, in mezzo a tutte le speculazioni, è successo qualcosa di geniale: le persone hanno cercato una spiegazione da un gioco. Ed era un gioco di cui non sentivamo parlare da anni: The Matrix Online.

È riemerso perché offriva, potenzialmente, un contesto su ciò che stava accadendo in l’enigmatico trailer di Matrix 4. Questo perché Matrix Online occupa uno spazio affascinante all’interno dell’universo di Matrix. Ecco un pezzo di intrattenimento affidato dai creatori di Matrix, i Wachowski, per continuare la storia di Matrix dopo la fine dei tre film.

Questo non è stato particolarmente controverso a il tempo perché Matrix, per quanto riguardava la maggior parte delle persone – forse anche per quanto riguardava i Wachowski – era finito. La pressione era diminuita. Ma ora è importante, vero, perché Matrix è tornato, e quanti di voi sanno cosa è successo dopo che Neo si è sacrificato alle macchine?

Scommetto che non sai nemmeno che Morfeo è morto, vero?

Non preoccuparti, ti concedo un momento.

Il trailer di Matrix 4, o ‘Resurrezioni’ se vuoi chiamarlo così.

È vero. Morpheus era vivo alla fine dei film, ma pochi mesi dopo l’inizio di Matrix Online, è stato ucciso, con la benedizione dei Wachowski. Cosa significa questo per i nuovi film? Potrebbe essere questo il motivo per cui Morpheus è tornato dalla morte con un aspetto leggermente diverso da prima? E potrebbe esserci qualcosa nel gioco che spieghi perché anche Neo e Trinity sono tornati dalla morte?

Volevo saperne di più, e chi meglio dirlo io rispetto alla persona che, alla fine dell’operazione di Matrix Online, stava praticamente eseguendo il gioco da solo? Creava le trame, le implementava e poi le dava vita, incarnando i personaggi coinvolti in esse. Avrebbe giocato nei panni degli agenti, brandendo fantasiosi strumenti di sviluppo per migliorare le loro abilità; recitava nei panni di personaggi nominati dei film, come il Merovingio – lo ricordi?; creerebbe persino nuovi potenti personaggi come il farmacista, un personaggio così letale che potrebbe colpire le persone con potenti codici di uccisione.

Lui è il nostro Architetto, e il suo nome è Ben Chamberlain. “Ero l’ultimo sviluppatore a tempo pieno del gioco.”

Chamberlain era presso lo sviluppatore Monolith Productions alcuni anni prima che arrivasse The Matrix Online, ed è stato un grande affare per lo studio. “Era di gran lunga il progetto e il budget più grandi che avessimo avuto”, mi dice. Ed era avvolta nel segreto, totalmente “silenziosa”, come dice lui. Questo perché era il 2002, e allora c’era solo un film di Matrix. Gli ultimi due non sarebbero usciti fino al 2003.

Ma perché i Wachowski erano coinvolti nel gioco e perché volevano che continuasse la storia di Matrix, Monolith Dovevo sapere cosa sarebbe successo nei nuovi film. Ciò significava che avevano effettivamente copie degli script per loro. Immagina questo, allora, in mezzo a tutto il clamore e l’anticipazione. È stato un grosso problema. “Le sceneggiature per il secondo e il terzo film sono state tenute sotto stretto controllo e chiavi per essere viste solo dagli occhi delle persone migliori quando assolutamente necessario”, afferma Chamberlain.

Significava anche che i Wachowski si sarebbero presentati molto occasionalmente in ufficio, e in un’occasione, in una piccola stanza insieme a poche altre persone, Chamberlain ebbe modo di incontrarli . “Sono stati molto gentili al riguardo”, dice con un sorriso.

Tutte le immagini fornite da, e utilizzato con il permesso di Ben Chamberlain.

“Per quanto ne so”, continua, “il loro coinvolgimento è stato approvare la creazione di un MMO basato sulla proprietà, per iniziare, a livello di trama, dopo la fine del terzo film, e trasferire la responsabilità creativa per il la storia del gioco a uno scrittore scelto personalmente che sarebbe stato l’unico a lavorare con il team su base continuativa.”

Quello “scrittore selezionato” era Paul Chadwick, creatore della serie di fumetti Concrete, e apparentemente gli è stato dato il pieno controllo creativo sulla storia. “Lo volevano, quindi il PR l’ha avuto, per farlo esplodere, abbatterlo, ricostruirlo o qualunque cosa volesse. Per renderlo completamente suo.

“Paul in realtà gestiva le cose dai Wachowski se era qualcosa che cambiava un pezzo stabilito della finzione in un modo inaspettato”, aggiunge Chamberlain. “L’ho scoperto anni dopo quando ha diretto qualcosa che volevo fare da loro, e Ho avuto l’emozione di vedere la loro risposta su una mia proposta di storia. Hanno scritto brevemente, centrato e in maiuscolo, in stile sceneggiatura hollywoodiana!”

Paul Chadwick ha fatto quello che gli è stato detto: ha fatto esplodere, demolito e ricostruito E niente lo mostrava meglio del suo audace complotto per uccidere Morfeo. La storia racconta brevemente che Morfeo voleva indietro il corpo di Neo dopo che si era sacrificato alle Macchine, ma le Macchine, quelle teste di fulmine, rifiutarono. Morfeo non era felice, e questo si è manifestato nel gioco con lui che letteralmente “correva per la città, urlando del ‘corpo’ di Neo e facendo esplodere ‘bombe in codice'”, dice Chamberlain.

I Prendo un po’ di sarcasmo nelle parole di Chamberlain mentre mi dice questo, come se non approvasse come tutto è andato. E penso che sia perché non lo fa, non solo perché non è stato coinvolto nella progettazione, ma perché un’altra squadra, lo spericolato Live Events Team, ha giocato a Morpheus durante questo.

Questo Live Events Team aveva tutto: una bella parte dell’ufficio, nuovi computer, il proprio community manager, la propria newsletter in-game. Erano un costoso team di gioco di ruolo 24 ore su 24 acquistato al momento del lancio sulla carta per una percepita mancanza di contenuti nel gioco. E sembravano fare quello che volevano, da qui Morpheus “urlando”, il tutto mentre il team di progettazione della missione mal equipaggiato di Chamberlain si rabbrividì in sottofondo. “Ma il personale di una grande squadra di attori di giochi dal vivo 24 ore su 24 deve essere stato costoso, e sono stati praticamente la prima cosa a ottenere il taglio”, afferma Chamberlain.

Morpheus fa esplodere una bomba in codice in The Matrix Online, e poi combatte con Seraph – lo ricordi? Mi piaceva.

Le buffonate di Morfeo sono state catturate l’attenzione delle Macchine, che non erano felici, così hanno inviato un personaggio assassino fatto di, ehm, mosche, secondo Chamberlain, per ucciderlo. E con sorpresa di tutti, l’assassino ci riuscì. C’è un famigerato video degli ultimi momenti di Morfeo che puoi trovare in questo articolo. Mostra Morfeo che cammina lungo un vicolo quando all’improvviso, l’assassino salta fuori da una finestra come una talpa e spara a Morfeo. E proprio così, uno dei personaggi Matrix più amati se n’era andato.

“Non era qualcosa che avrei fatto”, dice Chamberlain, “almeno non così rapidamente. Generalmente considero uno spreco uccidere i personaggi principali, a meno che tu non gli abbia dato un sacco di accumulo e lo abbia assolutamente munto per ogni singola goccia di dramma che potresti spremere da quel personaggio.

“Si sarebbe potuto fare molto di più con Morpheus. Avevamo solo pochi personaggi famosi come lui. Diamine, avevamo solo così tanti personaggi con i loro modelli di personaggi unici!

“Tuttavia, ucciderlo ha fatto iniziare le cose con il botto, e probabilmente ha avuto il desiderata reazione scioccata dai giocatori.La storia intorno ad esso – il personaggio assassino fatto di mosche – potrebbe essere stato un po’ troppo nuovo e stravagante per infondere l’evento con la massima gravità agli occhi degli scettici, ma è difficile sapere quanto effettivamente importava.

“Non credo di aver mai sentito dai giocatori che questo abbia causato l’abbandono di molti giocatori o altro, anche se sicuramente conoscevo giocatori nel corso degli anni che idolatrava davvero Morfeo e sicuramente gli mancava come presenza nel gioco.”

Chamberlain avrebbe effettivamente continuato a riportare Morfeo come “un simulacro di intelligenza artificiale confuso, ricostruito insieme dalle sue impressioni digitali sopravvissute”, così alla fine è riuscito a ottenere un po’ di dramma da lui. “Non ricordo se ho mai sentito qualcosa da Paul […] su cosa potrebbero aver pensato i Wachowski”, aggiunge. “Paul è su Twitter, potresti provare a chiederglielo!”

L’ho fatto, per inciso, e non mi ha risposto. Forse è ancora furioso.

Il momento in cui Morpheus muore in The Matrix Online.

Morfeo morì, quindi, ma la grande domanda è era canon? È è canonico? È su questo che dipende tutta questa faccenda. Ma non è per questo che i Wachowski sono stati coinvolti in primo luogo, per fare questo canone? Non è per questo che hanno consegnato- scelto uno scrittore per supervisionarlo? Deve essere canonico, deve essere!

Ma potrebbe non esserlo.

“‘Canon’ in realtà non è qualcosa di cui si è parlato affatto”, mi dice Chamberlain. “Era abbastanza chiaro a tutti che i film fossero canonici, e i cortometraggi Animatrix scritti da Wachowski – ne abbiamo viste versioni preliminari animate – erano e canone. E immagino che tecnicamente le scene extra dirette da Wachowski girate per Enter the Matrix fossero canoniche, ma quel gioco non è uscito fino al 2003 e le scene non sono state proiettate per noi, quindi la maggior parte del team non era particolarmente consapevole di loro.

“Non credo che ci siamo mai preoccupati se il nostro gioco fosse canonico. Non credo che nessuno che ci abbia lavorato abbia mai pensato che qualcosa che stavamo facendo sarebbe considerato canonico nello stesso modo in cui lo erano i film. Sarebbe semplicemente sembrato abbastanza assurdo. Era chiaramente una cosa diversa con autori diversi, un pubblico diverso, scopo, meccanica – tutto. “

“Nessuno sviluppatore aveva alcuna illusione che tutto ciò che facevamo sarebbe mai stato conosciuto o preso a cuore dal grande pubblico; non è proprio così che venivano considerate le storie di gioco.”

Suppongo che nessuno si sarebbe mai aspettato che Matrix 4 arrivasse per rimettere in sesto tutto, vero? Tuttavia lo ha fatto, e ora la domanda “cosa sta succedendo in Matrix 4?” è tutto ciò di cui qualcuno sembra parlare. Perché, per esempio, Neo è nella vasca da bagno con una paperella di gomma in testa?

Decido di usare la conoscenza quasi impareggiabile di Matrix di Chamberlain per cercare di trovare fuori. Innanzitutto, ecco cosa è successo dalla fine di The Matrix Revolutions, il terzo film, secondo The Matrix Online.

Respiro profondo: “Dopo gli attacchi del potere- programmi di esilio militaristici affamati (guidati da qualcuno chiamato il Generale), poi umani super-hackerati (un ufficiale di Sion di nome Anome e i suoi agenti Unlimit) e una guerra ombra tra Sion e sotto-organizzazioni allineate alle Macchine (The Kid dei film, leader E Pluribus Neo, e l’enigmatico Cryptos, capo dei Ciferiti), la guerra aperta tra Sion e le Macchine, con macchinazioni da parte dei Merovingi e dell’Oracolo, alla fine scoppiò di nuovo.

“Ma è stato interrotto da un nuovo gruppo più potente [called] gli Oligarchi: umani che avevano avuto un certo controllo sulle Macchine prima dell’acquisizione della Macchina […] che hanno lasciato che le Macchine schiavizzare il resto dell’umanità finché gli oligarchi sono stati lasciati a se stessi. Ma ora, in MXO, volevano una fetta dell’azione in Matrix. E quello che sembrava essere Trinity in forma programmatica si stava manifestando nella simulazione…”

Trinity’s shadow: un ciambellano stuzzicante usato in l’accumulo per la sua ricomparsa.

Ed è qui che siamo oggi. Quindi anche Trinity è tornata nel gioco. Quella era una delle trame di Chamberlain. L’ha riportata indietro per cercare di dare corpo al ruolo dell’Oracolo, che conoscerai dai film… “non preoccuparti del vaso” – e rimuginare sulla creazione e il design di Matrix stesso. E postulare che Neo e Trinity erano programmi da sempre, “progettati dall’Oracolo come interfacce perfette tra uomo e macchina, rendendo possibile il periodo necessario dic si riavvia la simulazione Matrix intenzionalmente imperfetta”. Santo cielo!

“Trinity come ‘programma di interfaccia biologica’ ha anche alimentato il mio tema generale più grande, che era fondamentalmente che, umani o macchine, non siamo tutti solo esseri senzienti, ugualmente degni – o indegni, come possono dettare le nostre stesse azioni – della vita e del rispetto?”

Riportare in vita Neo era una proposta più complicata. Metterlo in gioco avrebbe distratto da tutto il resto. “Era così chiaramente l’eroe principale nei film che riportava indietro in qualsiasi forma, Neo sarebbe semplicemente ‘il bravo ragazzo’ e quasi tutti graviterebbero su di lui, e perderemmo gran parte della complessità delle nostre posizioni attentamente bilanciate.” Nel gioco, tu eri dovrebbe essere l’eroe, non di nuovo lui. Quindi agli occhi di Chamberlain, un suo memoriale olografico, nascosto in Matrix, era sufficiente.

Alcune idee interessanti , no? Mi chiedo se qualcuno si manifesterà in qualche modo in Matrix 4. Will scrittore e il regista Lana Wachowski ha notato qualcosa degli sviluppi del gioco? È una prospettiva eccitante, non è vero?

Chamberlain, tuttavia, è all’oscuro come il resto di noi. Ha guardato il trailer di Matrix 4 come tutti gli altri, chiedendosi cosa potesse significare. “Sono rimasto sorpreso dal fatto che fosse praticamente una ricapitolazione del primo film”, dice. “Ma devo indovinare che è proprio quello che vogliono farci pensare per ora, e ci saranno uno o due colpi di scena importanti che capovolgeranno tutto in un modo diverso.

“I giocatori mi hanno organizzato una festa d’addio nel gioco che è stata incredibilmente toccante”

“Probabilmente implicherà la spiegazione di come sia arrivato Matrix apparentemente “reset” o altro, perché alla fine del terzo film, Neo e Trinity erano presumibilmente morti, e gli umani che volevano essere liberati da Matrix sarebbero stati liberati dalle Macchine e non attaccati da loro nel vero mondo – questo era l’accordo che Neo aveva stretto con l’Architetto. Da quello che vediamo in questo primo trailer di Matrix 4, sembra che tutto sia stato spazzato via, con un salto temporale anche dal momento che Neo e Trinity sono più grandi. Quindi… chi lo sa?”

Chamberlain avrebbe continuato a lavorare su The Matrix Online fino al 2009. Le trame di Paul Chadwick si sono concluse nel marzo 2007, e dopo che, Chamberlain era l’unico designer rimasto.

“Avevo un po’ di preavviso che un arresto era imminente, ma fino a quando non mi è stato detto la data finale sono stato in grado di ordinare di fingere che non fosse reale e continuare a lavorare”, dice. “Pensavo di poter continuare a salire fino alla chiusura effettiva, ma una volta che mi è stata comunicata la data – The Matrix Online si è chiuso alle fine luglio 2009 – Ho scoperto che qualunque ispirazione mi avesse fatto andare avanti per tutto quel tempo è svanita e ho dovuto avvisare.

“I giocatori mi hanno lanciato una festa d’addio nel gioco che è stata incredibilmente commovente, e mi sento ancora un po’ confuso a pensarci. Mi avevano condotto in alcuni allegri inseguimenti in quella simulazione”, aggiunge con un sorriso.

Dopo di che, ha trovato la passione per il disegno, e insieme alla sua capacità di scrivere, culmina d nella creazione di il webcomic Supermassive Black Hole A, che puoi supportare tramite Patreon.

“Non posso dire che mi manchi”, dice mentre la nostra chat volge al termine, “perché c’erano un sacco di cose che erano fuori dal mio controllo e tutt’altro che ideali, ed è stata una quantità di lavoro brutale. Ma è divertente ricordare i bei tempi”, dice. E ti incoraggio a fare lo stesso se hai mai passato del tempo con il gioco. Sono sicuro che lo apprezzerebbe.

Ci sarà qualche traccia di The Matrix Online in The Matrix 4? Dovremo aspettare e vedere. Ma per ora, e per sempre, rimane un promemoria dell’inebriante ambizione di crossover che a volte abbiamo vedere nei giochi. E anche se questi progetti potrebbero non funzionare, rimangono i resti di un’industria che spinge i confini, e il ricordo di loro vive a lungo nella mente di coloro che li hanno toccati. Quindi Ben Chamberlain e The Matrix Online, saluto te. Hai reso i giochi un po’ più interessanti. E per questo, ti ringrazio.

Per saperne di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.