Super Mario Bros 2: ecco le 10 curiosità del “peggior” gioco di Mario

0

Il franchise di Super Mario Bros. è ricco di episodi variegati per tutti i gusti. La serie principale è caratterizzata da giochi di piattaforma, e tra questi ve ne sono alcuni più popolari di altri.

Nel 1988 Nintendo rilasciò in Occidente Super Mario Bros. 2 per il NES nella speranza di sopravvivere in un mercato in declino. Il titolo seguiva una formula molto diversa dagli altri giochi, con nemici e oggetti unici. Ci ha anche offerto la possibilità di giocare con altri personaggi come la principessa Peach e, stranamente, Toad.

A causa dei suoi disegni folli e della trama assurda, molti considerano questo gioco il “peggiore” della serie. Lo mettiamo tra virgolette perché per molti altri il fatto che Super Mario Bros. 2 sia così diverso e unico lo rende uno dei migliori giochi di idraulica.

Che sia il migliore o il peggiore, il fatto è che Super Mario Bros. 2 nasconde molti fatti curiosi che probabilmente non sapevate su questo gioco, come i seguenti.

È stato rilasciato in un momento di svolta per i videogiochi

Al giorno d’oggi, Nintendo può rilasciare qualsiasi gioco di Mario con la certezza che sarà un successo sul mercato. Tuttavia, negli anni ’80, l’industria dei videogiochi subì una delle sue peggiori stagioni con la saturazione del mercato e il calo dei ricavi al 97%.

Questo accadde dall’83 in poi, ma dopo la tragedia di Atari, il mercato si riprese gradualmente grazie al successo di Nintendo. Tuttavia, l’industria era ancora in crisi e il successo dei giochi era imprevedibile. Nonostante l’incertezza, Nintendo pubblicò l’audace Super Mario Bros. 2 nel 1988 negli Stati Uniti e nel 1992 in Europa.

Super Mario Bros. 2 aveva due versioni

Sebbene l’industria dei videogiochi sembrasse in declino in Occidente, il mercato in Giappone rimase stabile con Nintendo che dominava le vendite. Trattandosi di mercati diversi, Nintendo of America doveva prendere decisioni separate da quelle prese in Giappone.

Il sequeloriginale di Super Mario Bros. 2 era in realtà molto simile al primo gioco, solo più difficile. Luigi poteva saltare più in alto, anche se scivolava di più sulle piattaforme. Inoltre, gli stage erano pieni di trappole all’indietro e funghi velenosi.

Nintendo of America temeva che il gioco sarebbe stato troppo difficile e poco attraente in Occidente, dove il mercato non si era ancora stabilizzato. Nacque così il Super Mario Bros. 2 che tutti conosciamo, realizzato appositamente per il pubblico al di fuori del Giappone.

Introdusse un misuratore di salute

Forse ci siamo già abituati a calcolare la nostra salute con il sistema classico del franchise: Little Marioha una vita, Big Mario ne ha due. Da quel momento, qualsiasi power-up di Mario gli dà un’altra vita.

Tuttavia, Nintendo ha voluto rendere le cose più chiare per il pubblico americano, così ha aggiunto un misuratore di salute. In questo, i personaggi hanno due cuori, che nel corso del gioco possono diventare quattro.

Ogni personaggio ha abilità diverse

Abbiamo già detto che il gioco ci permette di giocare con Peach e Toad, oltre che con i fratelli Mario e Luigi. Quello che forse non sapete è che, a differenza di altri giochi della serie principale, in Super Mario Bros. 2 ogni personaggio ha i propri attributi.

Ad esempio, Luigi ha una mossa come la corsa in aria che gli permette di saltare più degli altri, mentre Peach può scivolare. In altri giochi di Super Mario Bros., i diversi personaggi sono solo un cambiamento estetico che non influisce sul gameplay.

Super Mario Bros. 2 è stato un successo finanziario

In un mercato in crisi, Nintendo è riuscita ad affermarsi nel settore anche grazie al successo di Super Mario Bros. 2.

Nessuno l’avrebbe mai detto, visto che il titolonon assomigliava molto al primo gioco.Super Mario Bros. 2 aveva controlli diversi, nemici strani e molti giocatori volevano vedere Bowser. Nonostante ciò, la critica ha lodato il gioco per NES, che ha venduto oltre 100 milioni di unità in tutto il mondo. Anche la versione giapponese del gioco è diventata un punto di riferimento in Giappone, vendendo quasi 3 milioni di unità.

Il gioco che era iniziato come un esperimento si è rivelato un successo. Se fosse andata male all’epoca, sarebbe potuta essere la fine della serie di Super Mario Bros..

L’art ha scambiato i colori dei vestiti di Mario e Lugi

Un fatto piuttosto divertente di Super Mario Bros. 2 è che nell’art ufficiale abbiamo potuto vedere un interessante cambiamento nei fratelli idraulici. Tradizionalmente, Mario indossa una camicia rossa a maniche lunghe con una salopette blu. Luigi indossa le stesse cose, ma con una maglietta verde.

Nella grafica del gioco, Mario e Luigi avevano magliette blu, e ciò che cambiava era il colore delle loro tute: quella di Mario era rossa e quella di Luigi era verde. Piuttosto curioso, visto che quelli non erano i colori che indossavano in Super Mario Bros. 2.

Lo strano gameplay ha una spiegazione all’interno della lore

Di solito i giochi di Super Mario Bros. sono uno spettacolo teatrale, e tutti i personaggi sono attori di talento. Tuttavia, in Super Mario Bros. 2 l’azione sembra più strana che in altri giochi.

Mario e i suoi amici si comportano in modo diverso, e invece di saltare semplicemente sui nemici, devono stordirli, raccoglierli da terra e lanciarli. Inoltre possiamo vedere Mario usare le rape per colpire gli avversari e alcune creature piuttosto spaventose.

La spiegazione? Alla fine l’intera avventura si svolge nel regno dei sogni noto come Subcon, ed è fondamentalmente un sogno di Mario. Anche se se alcuni nemici sono apparsi più avanti nella serie, l’idraulico potrebbe avere alcuni poteri premonitori.

Birdo non è una femmina

Considerando il suo colore rosa, le lunghe ciglia e l’arco appariscente, i giocatori hanno pensato che Birdo fosse una femmina. Tuttavia, è in realtà un cattivo maschio di Subcon che riesce a fuggire a Nimbus Land.

Birdo è descritto nel manuale di gioco originale come un maschio che “pensa di essere una femmina e sputa uova dalla bocca”. Specifica anche che le piace essere chiamata Birdetta.

Dopo molteplici apparizioni nei videogiochi, Nintendo ha continuato a classificare Birdo come una ragazza. In Mario Kart: Double Dash! si afferma addirittura che è la fidanzata di Yoshi, anche se viene lasciata aperta la possibilità che sia in realtà il suo fidanzato.

Super Mario Bros. 2 è un altro gioco con skin di Mario

Questo è probabilmente il fatto che colpisce di più i fan. Abbiamo già detto che Nintendo of America voleva un sequel di Super Mario Bros., ma temeva che il sequel ufficiale sarebbe stato troppo difficile. Aveva bisogno di un gioco diverso, ma non poteva investire molti soldi con il mercato in crisi.

La soluzione fu quella di prendere un gioco esistente e metterci sopra delle skin di Mario. Si trattava di Yume Kojo: Doki Doki Panic!, un gioco Nintendo realizzato per il Famicom Disk System che non aveva mai lasciato il Giappone.

Il gioco riguardava un libro di fiabe e aveva come protagonisti i bambini Poki e Piki. In questo modo sono state create le meccaniche di gioco per cui Super Mario Bros. 2 è noto, come i personaggi con abilità multiple e la possibilità di scavare e lanciare oggetti.

Per Super Mario Bros. 2 sono stati aggiunti i personaggi di Mario, modificando nemici come il boss Mouser Albino per Clawgrip. Ci sono stati anche molteplici cambiamenti grafici che vanno dalle texture alle animazioni, fino a una nuova schermata di caricamento. Tuttavia, si tratta essenzialmente dello stesso gioco.

Che fine ha fatto Wart?

Wart era il cattivo finale di Super Mario Bros. 2, il temibile antagonista che guida il Club 8-Bit. La sua missione era piuttosto semplice: diventare il re supremo di Subcon, il mondo dei sogni.

Ma a differenza di altri cattivi e persino di molti personaggi secondari, Wart non è riapparso nella serie principale. Questo perché Semola risiede nel Subcon e sembra non avere alcuna intenzione di lasciare il regno dei sogni.

Nonostante ciò, Semola è presente in altri giochi, tra cui The Legend of Zelda: Link Awaking, Super Mari Adance, Super Mario All-Stars e, naturalmente, l’originale Yume Kojo: Doki Doki Panic!.

Quando è coinvolto un sogno, Semola può apparire nella trama.

Altri articoli e notizie su Super Mario Bros.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.