Millie Bobby Brown: Enola Holmes 2 è importante per la mia carriera

0

Millie Bobby Brown considera “Enola Holmes 2” il “momento più importante” della sua carriera fino ad ora.

L’attrice diciottenne recita e produce il giallo di Netflix sequel e lo considera significativo in quanto ha contribuito a sviluppare il film sin dalle prime fasi di produzione.

Millie ha detto a Entertainment Weekly: “(‘Enola Holmes’) potrebbe essere il momento più importante del mio carriera finora perché è qualcosa che ho sviluppato.

“È gratificante. Ovviamente, può essere stancante, e quando ci guardi indietro, pensi: “Accidenti, non posso credere di non essermi addormentato”. Ma c’erano così tante cose di cui ho avuto modo di far parte, e ne ero davvero grato.”

La star di ‘Stranger Things’ ha continuato: “La mia età e il mio sesso non hanno mai definito ( il mio lavoro), quindi tutti sul set mi rispettavano davvero e mi ascoltavano. È stato un ambiente così bello da poter vivere.”

Mille recita nel film nei panni di Enola Holmes, la sorella minore del famoso detective Sherlock Holmes (Henry Cavill) e ha rivelato di aver formato una stretta legame con l’attore di ‘Superman’ sul set.

Ha scherzato: “Nonostante la nostra enorme differenza di età – e odierà che l’ho detto – Henry ed io abbiamo avuto una grande intesa sul set.

“Poter interpretare la sorella minore è abbastanza facile. Ho un fratello maggiore e so quanto sia facile infastidirlo, dargli sui nervi, farlo ridere. Lo so i suoi punti deboli. Conosco i suoi punti di forza. In pratica lo uso solo con mio fratello, quindi l’ho usato anche su Henry. “

Harry Bradbeer torna come regista e ha rivelato che porta Enola fuori da la sua zona di comfort nel film.

Ha detto: “Volevo che questa storia fosse più cruda. Volevo presentarla alle ragazze della classe operaia in un mondo della classe operaia. Lo volevo essere un mondo completamente nuovo per Enola, quindi era più fuori di sé.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.