The Regulators di Stephen King si sta trasformando in un film

0

Il romanzo di Stephen King ‘The Regulators’ si sta trasformando in un film.

L’autore 74enne ha pubblicato il romanzo – che racconta la storia degli eventi soprannaturali che si svolgono in un Città dell’Ohio dopo che un ragazzo dei giornali è stato ucciso da un misterioso sconosciuto – sotto lo pseudonimo di Richard Bachman nel 1996 e ora sta andando sul grande schermo.

Stephen ha detto: “Sono felice che l’eccitazione di “The Regulators” sta arrivando sullo schermo. Andrà tutto bene.”

L’acclamata scrittrice ha venduto i diritti del romanzo all’agenzia di gestione Bohemia Group e l’amministratore delegato Susan Ferris ha spiegato di aver non potrebbe essere “più entusiasta” di lavorare all’adattamento.

Ha detto a Deadline: “Non potremmo essere più entusiasti di lavorare con il prolifico Stephen King e il suo team su questo progetto. I temi e i personaggi del romanzo risuonano in modo così potente e non vediamo l’ora di fare un film incredibile.”

Si dice che George Cowan stia scrivendo il produttore della sceneggiatura Justin Ross ha aggiunto che lavorare con Stephen è la “realizzazione” di un desiderio di lunga data e spera di rendere l’autore “orgoglioso” quando il bestseller uscirà sul grande schermo.

Ha detto: ” Lavorare con Stephen King è un desiderio di lunga data soddisfatto. Susan, George e io non vediamo l’ora di rendere il romanzo e il suo autore orgogliosi.”

Nel corso degli anni Stephen ha adattato molti dei suoi 64 romanzi in film, incluso l’acclamato dramma fantasy ‘The Green Mile’ – interpretato da Tom Hanks nei panni di una guardia carceraria nel braccio della morte e Michael Clarke nei panni di un detenuto soprannaturale – oltre al classico horror del 1980 “The Shining”.

Tuttavia, Stephen in precedenza aveva ammesso che il suo preferito sarebbe stato probabilmente ‘Stand By Me’ perché è stato “commosso fino alle lacrime” dal film “semi-autobiografico” quando è stato rilasciato nel 1986.

Il dramma sulla maturità – interpretato da Wil Wheaton, Jerry O’Connell, Corey Feldman e il defunto River Phoenix nei panni di un gruppo di adolescenti negli anni ’50 che vanno alla ricerca di un cadavere – era basato sul suo romanzo “The Body” e Stephen ha scherzato sul fatto che la premessa “ha spaventato la merda *” dal regista Rob Reiner .

Ha detto: “[Il mio preferito è] probabilmente ‘Stand by Me’. Ho pensato che fosse fedele al libro e perché aveva il gradiente emotivo della storia. Si stava muovendo. Penso di aver spaventato a morte Rob Reiner. Quando il film è finito, l’ho abbracciato perché ero commosso fino alle lacrime, perché era così autobiografico. Ma “Stand by Me”, “Shawshank Redemption”, “Green Mile” sono tutti davvero fantastici. ‘Misery’ è un grande film. “Delores Claiborne” è davvero un bel film. ‘Cujo’ è fantastico.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.