Come Forza Horizon 5 si adatta alle generazioni di console

0

Per il Digital Foundry, questo è stato uno dei momenti salienti dello showcase Xbox E3 di quest’anno e, molto probabilmente, lo spettacolo nel suo insieme. Nessun trailer CG, nessun annuncio vuoto di titoli, ma vera carne: un’autentica vetrina in-game che dimostra che Playground Games è destinato a offrire una vera esperienza di guida di nuova generazione per console Xbox Series e PC adeguatamente equipaggiati – e noi non ce l’abbiamo anche l’attesa: giocheremo a Forza Horizon 5 dal 22 novembre di quest’anno.

Tuttavia, nonostante offra una bella vetrina di nuova generazione nella sua presentazione, la verità è che Forza Horizon 5 è un gioco destinato a cavalcare le generazioni. La demo che abbiamo visto sfruttava chiaramente la potenza e le capacità di archiviazione della nuova ondata di hardware di gioco, ma ci sarà anche una versione Xbox One, impostata per funzionare a 1080p30 niente di meno, proprio come i precedenti titoli Forza Horizon. Guardando il materiale che abbiamo visto finora, sembra quasi impossibile, ma sta sicuramente accadendo.

Piuttosto come Playground sembra destinato a fornire questo non è stato completamente definito, anche se nella grande intervista di Forza Horizon 5 di oggi , il direttore creativo del gioco, Mike Brown, dice Oli Welsh di Eurogamer che “da Horizon 3, siamo già stati su PC, e questo significa che siamo già abituati a fornire un gioco su un’intera gamma di specifiche di sistema. Quindi, dover far funzionare il gioco su Xbox One, Xbox Series console, PC, non è così diverso. Penso che dover supportare le console Xbox One sia esattamente lo stesso sforzo che deve sostenere un PC con specifiche inferiori. In realtà ci sentiamo piuttosto bene con tutte le versioni del gioco , ad essere onesti.”

John Linneman e Rich Leadbetter condividono le loro reazioni ed eccitazione sulla rivelazione di Forza Horizon 5.

La questione della scalabilità y non si estende solo alle preoccupazioni intergenerazionali. Il PR iniziale del gioco indicava anche che il gioco sarebbe stato eseguito a 4K30 su Xbox Series X con una modalità di prestazioni a 60 fps, senza menzionare come il gioco si sarebbe adattato per offrire il doppio delle prestazioni. La mancanza di una metrica di conteggio dei pixel suggerirebbe che sarebbe necessaria una risoluzione più bassa per funzionare a 60 fps – uno scambio di pixel per fotogrammi, se lo desideri. Tuttavia, tale ipotesi è stata spazzata via dall’acqua quando Mike Brown è andato su Twitter , proclamando che “La modalità Performance ti porta a 4k60 su Series X e 1080p60 su Series S.”

Quindi abbiamo due domande da discutere sulla scalabilità: come diavolo Playground può dare un aspetto a un gioco che funziona bene su una Xbox One vintage del 2013, considerando allo stesso tempo come lo studio è impostato per offrire una modalità prestazioni a 60 fps che apparentemente funziona alla stessa risoluzione della modalità qualità. Abbiamo chiesto a Microsoft un commento e ottenuto alcune informazioni interessanti, un po’ di contesto aggiunto al tweet di Mike Brown: “Mentre Forza Horizon 5 è stato creato per mostrare le capacità delle console X|S, al fine di fornire esperienze best-in-class su un’ampia gamma di PC e Xbox One, abbiamo investito in una serie di tecnologie scalabili, come Dynamic Resolution Scaling (DRS), distanze di visualizzazione variabili e un robusto sistema di livelli di dettaglio (LOD).”

E in termini di ulteriori chiarimenti, abbiamo ottenuto alcuni dettagli in più su come funziona la scalabilità tra le modalità qualità e prestazioni: “Forza Horizon 5 funziona a 4K/30fps su Xbox Series X e 1080p/30fps su Xbox Series S Per i giocatori che preferiscono ottimizzare per il frame-rate, avremo un’opzione della modalità prestazioni che funzionerà a 4K/60fps con determinate funzionalità grafiche ridimensionate per mantenere un frame-rate costante su Xbox Series X e 1080p/60fps su Xbox Series S.”

Ed ecco cosa ha fatto il team DF dell’intera Xbox/Beth esda E3 2021 Showcase.

Ci sono alcune informazioni interessanti da analizzare qui . Prima di tutto, possiamo escludere l’approccio adottato per supportare i sistemi last-gen come visto in Forza Horizon 2, lanciato su Xbox One e Xbox 360 a settembre 2014. L’approccio era quello di sfruttare lo sviluppo della last-gen versione a uno sviluppatore esterno (in quel caso, Sumo Digital) che essenzialmente ha basato la sua interpretazione ridotta del gioco sul motore Xbox 360 esistente utilizzato per l’originale Horizon. Nel caso di FH5, Playground ha costruito sulla scalabilità necessaria per far funzionare i suoi giochi su PC con specifiche basse per facilitare le versioni Xbox One e One X.

Costruire su queste basi , sembra che lo studio stia espandendo la scalabilità del motore. Per quanto ne sappiamo, il ridimensionamento dinamico della risoluzione non ha mai fatto parte di ForzaTech: Turn 10 e Playground hanno raddoppiato la risoluzione nativa nel fornire le presentazioni incontaminate che sono una parte fondamentale dell’estetica della serie. DRS sembra essere una nuova funzionalità disponibile nella casella degli strumenti. Tuttavia, se la risoluzione dinamica non è implementata per le modalità prestazioni sulle console della serie – se la risoluzione rimane statica, come suggerito qui – ora abbiamo un’idea di come lo studio mira a fornire le modalità di prestazione. Tuttavia, solleva la questione se potrebbe esserci una terza via da seguire: mantenere l’intera suite di funzionalità visive in modalità qualità e ridurre invece la risoluzione, se possibile. Sarà interessante vedere come Playground sceglierà di procedere negli ultimi mesi di sviluppo.

Indipendentemente da ciò, in comune con i precedenti titoli di Forza, è probabile che il PC consenta quel livello di personalizzazione nell’esperienza, con il 4K60 e tutti i fiocchi riservati solo all’hardware di fascia più alta. C’è sicuramente molto da aspettarsi, però. Il nuovo ambiente del Messico offre un livello di granularità nei dettagli che sembra decisamente di nuova generazione in natura. La qualità dei materiali fotogrammetrici, i fenomenali skybox e le condizioni meteorologiche dinamiche sembrano un mondo a parte rispetto ai precedenti titoli Horizon e, essendo recentemente tornato su FH4, quel gioco ancora sembra di prima classe . Siamo rimasti anche profondamente colpiti dal sistema di illuminazione globale e dalle inquadrature prolungate che vediamo prima che il veicolo del giocatore raggiunga la velocità prima di passare senza soluzione di continuità al gameplay, quasi come se Playground volesse dimostrare che questo nuovo livello di fedeltà realmente è in esecuzione in tempo reale. Ci aspettano tempi entusiasmanti e non vediamo l’ora di dare un’occhiata più da vicino al gioco.

Leggi di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.