Square Enix torna sull’esclusività di Rise of the Tomb Raider

0
Square Enix sapeva che l’esclusiva di Rise of the Tomb Raider avrebbe deluso i fan, ma la collaborazione con Microsoft ha aiutato il gioco.

Dopo aver confermato qualche giorno fa che Rise of the Tomb Raider uscirà a inizio 2016 su PC e su PlayStation 4 verso la fine dello stesso anno, il massimo responsabile di Square Enix in occidente ha riconosciuto che si immaginavano che questa esclusiva temporanea avrebbe “deluso i fan”.

Rise of the Tomb Raider

Spero che i fan capiscano che non è stata una decisione facile”, ha dichiarato Phil Rogers. “Credo che qualsiasi decisione di questo livello richiede tempo da parte nostra prima di agire. Abbiamo preso molto, molto sul serio questa decisione”, insiste, ma aggiunge, “sapevamo che a breve termine avrebbe deluso i fan”.

Anche se fin dall’inizio si sapeva che Rise of the Tomb Raider sarebbe uscito su varie piattaforme, risulta scioccante che Square Enix abbia annunciato la data d’uscita del gioco su PC e PlayStation 4 persino prima di averlo lanciato su Xbox One e Xbox 360 il 10 novembre di quest’anno. Specialmente tenendo conto delle buone parole che la compagnia riserva a Microsoft.

Ciò che abbiamo visto in Microsoft e che probabilmente non è molto noto, è che la loro passione per Tomb Raider è sorprendente. Hanno lavorato assieme a noi su precedenti capitoli della serie a livello inferiore, anche se ci hanno sempre aiutati molto. Ma la passione che hanno mostrato con Rise of the Tomb Raider ci ha permesso di creare un gioco che davvero sorprenderà la gente”, ha detto Rogers.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome