[Recensione] Destroy All Humans! per Nintendo Switch

0

THQ Nordic sta portando su Nintendo Switch un gioco che ha guadagnato un posto speciale nel cuore di molti giocatori poco più di 15 anni fa. Sto parlando di Destroy All Humans! il remake di un gioco che presenta un attacco alieno dal tuo punto di vista, con grandi dosi di azione e, soprattutto, molto umorismo. Vediamo se è migliorato mantenendo il suo fascino?

Il solito vecchio Crypto

Beh, si potrebbe dire che il fascino è intatto, dato che il gioco ci ricorda, con un messaggio iniziale, che si tratta dell’esperienza originale migliorata a livello tecnico, cioè, che il contenuto è esattamente lo stesso con la differenza di avere alcuni miglioramenti visivi.

Quindi, ci mettiamo nei panni di Crypto, un extraterrestre della razza Furon che arriva sulla Terra con diverse motivazioni. Da un lato, la sua specie ha bisogno del DNA Furon che è alla base del genoma umano per continuare a clonarsi, poiché questo è il metodo di riproduzione che hanno questi esseri. D’altra parte, per vendicare la scomparsa del suo clone che è stato coinvolto in un incidente a Rockwell. Tutto questo in piena guerra fredda, con le tensioni che erano già in agguato nell’atmosfera.

Così, abbiamo già due grandi ragioni per attaccare la Terra: la sopravvivenza e la vendetta. I dialoghi con il nostro superiore e i commenti di Crypto stesso (tradotti in spagnolo con voci inglesi) già suggeriscono che siamo di fronte a un gioco con molto divertimento, nonostante il fatto che la nostra missione principale è… distruggere.

Ma non potremo correre e distruggere come se niente fosse, perché l’esercito e l’organizzazione Majestic (una specie di MIB ma in versione idiota) cercheranno di fermarci

Un piccolo passo per Crypto, un grande passo per Furón

Prendiamo presto il controllo del buon vecchio Crypto e la sensazione è buona. Impersoniamo il protagonista in terza persona e familiarizziamo con i comandi del nostro personaggio con alcune missioni tutorial iniziali.

Così, possiamo muoverci a piedi, planare rapidamente, salire con il nostro propellente e usare diversi colpi con la nostra arma, così come certe abilità come la lettura del pensiero o adottare l’immagine degli umani per infiltrarsi, cosa che scopriremo poco a poco.

Queste abilità e tipi di scatti li acquisiremo e li miglioreremo in laboratorio , dove il nostro superiore ci darà la possibilità di investire le risorse ottenute in ogni missione

Adottare la forma umana è qualcosa che sarà necessario per completare certe missioni in cui non dobbiamo essere scoperti . Tuttavia, il cuore di Destroy All Humans! sta, come suggerisce il nome, nella distruzione. Ed è lì che ci divertiremo a fulminare soldati e membri di Majestic, a impiantare sonde anali o a salire sul nostro disco volante per far esplodere tutto con un raggio mega-potente.

Naturalmente, questa semplicità vestita di adrenalina è divertente, anche se presto ci mancherà un po’ più di varietà nelle missioni , dato che quasi tutte seguono lo stesso schema. Se non sono missioni di distruzione ed eliminazione di obiettivi, avremo missioni con brevi fasi di infiltrazione. Ma alla fine, sono tutti basati sulla stessa cosa: arrivare al punto A, distruggere, eliminare, e si passa al punto successivo.

Segni di spazio

Graficamente, il gioco è stato migliorato con una maggiore definizione ed effetti dall’aspetto decente. Tuttavia, il gioco sta mostrando le cuciture in un certo numero di posti, con le texture che appaiono davvero sfocate e la modellazione che prende il suo pedaggio nel tempo . E questo si nota sia in modalità portatile che desktop.

Nel suono il gioco mantiene un livello notevole, con voci inglesi molto ben implementate ed effetti raggiunti che non stonano in nessun momento , più una musica che rimane in sottofondo, senza grandi vanti.

In termini di gameplay, questo è un gioco che potrebbe migliorare alcuni aspetti, come la precisione del sistema di puntamento e un gioco di telecamera che non è sempre del tutto comodo. Questo non vuol dire che il gioco sia difficile da giocare, tutt’altro, ma manca un po’ più di fluidità nella gestione.

Quello che ho incontrato alla fine del gioco, in particolare nella battaglia finale, è un piccolo bug che fa sì che il gioco si chiuda improvvisamente se perdiamo le nostre vite, notificandoci l’errore. Immaginiamo che questo finirà per essere risolto con un aggiornamento, ma la verità è che durante questa analisi mi è successo più di una volta in quel punto.

Ore di guerra

Distruggi tutti gli umani! può richiedere tra le 8 e le 10 ore per completare la sua campagna principale . All’interno di questo, abbiamo una serie di sfide che ci aiuteranno a guadagnare più risorse con cui possiamo migliorare Crypto e il nostro piattino.

Al di là di questo, c’è poco incentivo a dedicare più ore al gioco. Non è un titolo che vi incoraggia a rigiocarlo né contiene una trama così vibrante che vorrete rivivere

Conclusión

Destroy All Humans! è un titolo divertente con un approccio semplice che sa come trasmettere il suo senso dell’umorismo in tutto. È un remake decente del titolo uscito più di dieci anni fa, ma ha ancora alcune cose da migliorare, come alcune texture che non sembrano proprio pulite o un controllo che potrebbe essere più preciso . Se ti è piaciuto all’epoca e vuoi ricordare meglio tutto, l’esperienza è esattamente la stessa, ma con un lifting. Destroy All Humans! è disponibile ora su Nintendo Switch eShop per 39,99 € e anche in formato fisico a prezzi che vanno dai 30 ai 40 €. Se opti per la versione digitale, ricorda che avrai bisogno di un totale di 6,2 GB nella tua memoria.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.