Sébastien Loeb Rally Evo, due nuove auto in “garage”

0
Milestone, uno dei più importanti sviluppatori e publisher specializzati nel segmento racing annucia oggi due nuove auto per Sébastien Loeb Rally Evo.

Direttamente da Milestone arriva la conferma che per Sébastien Loeb Rally Evo, ci sarà un bel “balzo indietro nel tempo” grazie all’introduzione di due auto storiche che i più ferrati del settore ricorderanno bene, stiamo parlando dell mitica  Renault-Alpine A110 1660 classe 1973 e la inconfondibile ed inimitabile Ford Rs200 del 1985.

Sébastien Loeb Rally Evo

Le due nuove auto entrano a far parte del garage di oltre 60 auto di Sébastien Loeb Rally EVO, previsto in uscita per ottobre 2015 su PlayStation 4, Xbox One, PC.

Ecco una breve descrizione delle due auto:

RENAULT-ALPINE A110 1600 (1973)

Sébastien Loeb Rally Evo

Concepita come sostituta del modello A108, la Renault Alpine A110, se ne differenzia in maniera sostanziale per quanto riguarda meccanica e telaio. Nel corso degli anni il propulsore ebbe svariate configurazioni. Nella sua prima versione, si trattava dello stesso motore della Renault R8 con cilindrata da 950 cc e 50 cv, comunque sufficienti a raggiungere i 160 Km/h. La cilindrata fu in seguito aumentata, così come le prestazioni, e nella versione del 1973 l’Alpine arrivò a sviluppare 148 cv, con un peso di appena 730 Kg. In questa configurazione l’auto era in grado di raggiungere velocità nell’ordine dei 215 Km/h. La storia di quest’auto è strettamente legata ai rally. Sin dal suo esordio sul mercato partecipò con successo a queste competizioni ottenendo ottimi risultati. Nel suo palmarès figura il primo posto nel Campionato Marche del 1973 e vittorie nei rally di Monte Carlo, Portogallo, Marocco, Acropoli, Sanremo e Corsica.

FORD RS200 (1985)

Sébastien Loeb Rally EvoNel 1981 Ford Motorsport iniziò a lavorare sul progetto di una vettura che corresse nel Gruppo B. Questo primo tentativo, denominato Escort RS 1700T, non venne portato a termine per una serie di problematiche tecniche. Tuttavia la casa americana non abbandonò l’idea, che si concretizzò nel 1984 con la Ford RS200. L’auto aveva una trazione integrale e motore centrale da 1.803 cc, che nella sua versione da gara poteva erogare fino a 460 cv. Dotata di trasmissione a cinque rapporti, la RS200 montava sospensioni a quadrilatero con doppi ammortizzatori per ruota, uguali sia all’anteriore che al posteriore: queste donavano alla vettura una guidabilità e una tenuta di strada eccellenti. L’impegno nella progettazione del telaio fu tale che vide coinvolti anche ingegneri provenienti dalla Formula 1, mentre la carrozzeria venne realizzata in plastica e fibra di vetro. Dati i tempi di realizzazione particolarmente stretti, l’estetica particolare della RS200 fu il risultato del collage di varie componenti prese in prestito da altre vetture del produttore.

 

 Vi ricordiamo che Sébastien Loeb Rally EVO è attualmente in fase di sviluppo presso lo studio italiano Milestone ed è previsto a ottobre 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome