Baz Luhrmann si è sentito ispirato dai film “sdolcinati” di Elvis Presley

0

Baz Luhrmann ha attribuito ai film “sgargianti” di Elvis Presley il merito di aver ispirato il suo stile di regia.

L’ultimo progetto del regista è un film biografico per il grande schermo dell’icona della musica, con Austin Butler nel ruolo principale e Baz ha parlato del suo amore per la carriera hollywoodiana di Elvis, che includeva film come “Love Me Tender” del 1953, “Blue Hawaii” del 1961 e “Viva Las Vegas” del 1964.

Baz ha rivelato di essere un grande fan dei film di Elvis quando cresceva in Australia, raccontando alla rivista Who: “Quando avevamo il cinema, il mio posto per Elvis erano probabilmente tutti i film scadenti che pensavo fossero opere di genio, e io sto iniziando a capire che probabilmente è per questo che i miei film sembrano come loro.”

Il regista ammette che, nonostante sia stato un grande fan di Elvis in gioventù, i suoi gusti musicali sono andati alla deriva più avanti nella vita prima che arrivasse tornando a The King.

Ha spiegato: “Ovviamente amavo solo le cose degli anni ’70, ma poi è uscito molto dalla mia vita ed è stato molto David B owie ed Elton e lui è diventato un po’ in giro ma non ero un fan così tanto.

“Non era come se fossi uno di quelli ‘fino al giorno in cui muoio non hai mai detto qualcosa di (cattivo) su Elvis.’ È al di là della musica, è diventato uno sfondo culturale e (io) penso che il mio lavoro fosse semplicemente rimuovere lo sfondo …”

Baz ha recentemente rivelato di aver realizzato un montaggio da regista di quattro ore del suo film ‘Elvis ‘.

Ha confessato a Collider.com: “Ho una versione di quattro ore. Non dovrei dirlo, ma devo… devo fare una versione di due ore e mezza e devo servire l’arte principale… È un’assemblea. È un tipo diverso di film.”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.