Metal Gear Solid V The Phantom Pain, ecco la descrizione dei capitoli

0
Konami ha rilasciato oggi un video che mostra la versatilità dell’attesissimo Metal Gear Solid V The Phantom Pain.

Attraverso un nuovo video di gameplay, pubblicato pochi minuti fa nella nostra precedente notizia, Konami, ha voluto stuzzicare il pubblico ed i fan, che attendono con ansia l’uscita definitiva di Metal Gear Solid V The Phantom Pain.

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

 

[AGGIORNAMENTO]

Guardando il video, possiamo renderci conto che in questo nuovo capitolo della serie, Metal Gear Solid V The Phantom Pain, pur mantenendo centrale l’azione in stealth, che è il vero carattere distintivo della serie, la varietà di approcci che possono essere applicati al gameplay sono davvero numerosi.

Il filmato è un semplice esempio di quello che sarà possibile fare all’interno di Metal Gear Solid V The Phantom Pain.

Ogni capitolo che viene mostrato nel video ha una durata media di sette minuti e si focalizza su personaggi, sistemi di supporto, opzioni stealth e differenti modalità di attacco.

Ecco una breve descrizione di quello che avete visto nel video divisa per capitolo:

  1. Partnering with Quiet:

METAL GEAR SOLID V: THE PHANTOM PAIN introdurrà un nuovo ‘Buddy System’, che consiste nella possibilità di utilizzare in missione un alleato precedentemente reclutato. Quiet rappresenta un’alleata selezionabile che possiede incredibili doti come cecchino. Il primo video mostra una missione dove il giocatore irrompe in  un avamposto nemico servendosi di Quiet per orchestrare un attacco coordinato atto a neutralizzare velocemente dalla distanza i nemici e assistere Snake dandogli copertura mentre completa la propria missione.

  1. Surgical Air Raid:

Le missioni possono essere completate anche  attraverso attacchi “diretti” più votati all’azione pura, Il secondo video mostra questo tipo di filosofia in  METAL GEAR SOLID V: THE PHANTOM PAIN. Avendo equipaggiato uno Snake sprovvisto di artiglieria pesante, il giocatore, potrà utilizzare l’arsenale messo a disposizione dal suo elicottero per fare piazza pulita nelle installazioni nemiche durante una missione in notturna, Utilizzando le armi automatiche, Snake potrà dare il via ad un massiccio scontro a fuoco, prima di localizzare il suo obiettivo.

  1. Remote Assassination:

La pazienza è un’indubbia virtù anche in METAL GEAR SOLID V: THE PHANTOM PAIN e il questo video mostra come le missioni possono essere completate dalla distanza e, per la prima volta, il braccio bionico di Snake in azione.

In questo filmato vedremo Snake introdursi a cavallo in una base nemica e aspettare il calare delle tenebre per eliminare una guardia grazie al suo braccio bionico.

Il proiettile potrà essere  manovrato a distanza utilizzando la “Missile Cam” grazie al sistema Nikita introdotto nei capitoli precedenti di METAL GEAR SOLID.

  1. Thinking “Outside the Box”:

La serie di METAL GEAR SOLID é celebre per il suo gameplay prettamente stealth e questo video ci dimostra come la combinazione di classiche e nuove abilità possa generare ulteriori opzioni di infiltrazione, lasciando una vasta scelta di approccio all’utente.

Il video inizia con Snake che intercetta delle unità nemiche utilizzando il famoso “scatolone” in nuovi modi.

Grazie ad un intelligente piazzamento di esplosivi e con la complicità di una sentinella inconsapevole la missione viene completata senza nemmeno mettere piede nella base!

Vi ricordiamo che Metal Gear Solid V The Phantom Pain è previsto in uscita il 1° settembre 2015 per PlayStation4, PlayStation3, Xbox One e Xbox 360, mentre per la versione PC bisognerà aspettare un pochino di più.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome