Le versioni per console di Scavengers sono state eliminate, lo sviluppatore Midwinter è stato venduto

0

Il team di Improbable è stato acquistato dal produttore di Dead by Daylight, Behaviour Interactive.

Lo studio di Scavengers Midwinter Entertainment è stato venduto da Improbable, come rivela Eurogamer.

La vendita a Behaviour Interactive, sviluppatore di Dead by Daylight, segna l’uscita di scena di un altro studio da Improbable, che abbandona i suoi precedenti progetti di sviluppo di videogiochi sostenuti dalla sua sempre nebulosa tecnologia cloud SpatialOS.

A seguito della vendita, le versioni di Scavengers per console – attualmente in fase di test attraverso una closed alpha – sono state cancellate, secondo quanto riferito a Eurogamer. La versione per PC rimane in vita, grazie a un piccolo team interno che la mantiene operativa.

Un approfondimento sul gameplay di Scavengers, da maggio 2021.

Midwinter, ora parte di Behaviour Entertainment, è stata nel frattempo messa al lavoro su un nuovo progetto.

Fondata nel dicembre 2016, Midwinter è una piccola realtà di circa 30 persone, formata da un gruppo di ex sviluppatori di Halo di 343 Industries. Il suo obiettivo con Scavengers era quello di realizzare un gioco ispirato a Warzone di Halo 5 – progetto a cui hanno lavorato diversi membri del team – con un mix di PVPVE “co-opetition” su scala molto più grande, grazie a SpatialOS.

Sfortunatamente, il gioco non ha mai avuto una grande diffusione. Su Steam, dove Scavengers è stato lanciato in accesso anticipato lo scorso maggio, il numero di giocatori contemporanei è rimasto nell’ordine delle centinaia per quasi tutto l’anno scorso. Negli ultimi 30 giorni, in media solo 100 giocatori erano online in qualsiasi momento.

Improbable, Behaviour e Midwinter hanno confermato la vendita di quest’ultimo in esclusiva a Eurogamer questa mattina, ma non è stata fatta alcuna menzione del futuro di Scavengers.

“Quando abbiamo iniziato a parlare con Behaviour mesi fa, l’allineamento tra i team è stato sorprendente e, nella mia esperienza, raro”, ha dichiarato Mary Olson, responsabile dello studio Midwinter. “Man mano che abbiamo continuato a esplorare, è stato chiaro che l’opportunità va oltre i valori e la filosofia di sviluppo simili. Siamo entusiasti di unirci a un team di comprovato successo su un ampio spettro di IP e di imparare da esso, sfruttando al contempo le solide fondamenta, la cultura e il team che abbiamo costruito in Midwinter per espandere il portafoglio di Behaviour. Inoltre, Midwinter potrà sfruttare 30 anni di eredità e unire le forze con uno degli studi di gioco in più rapida crescita del Nord America”

“Behaviour non stava cercando uno studio qualsiasi, ma lo studio giusto”, ha dichiarato Rémi Racine, capo di Behaviour. l’affiatamento era essenziale e i nostri valori, le nostre culture e il nostro impegno a creare giochi che superano i limiti e le aspettative rendono Midwinter un’azienda perfetta”. Si tratta di una mossa importante in un anno fondamentale per Behaviour, che a settembre festeggerà il suo 30° anniversario, e di un’ulteriore prova dell’impressionante crescita che ha visto i nostri ricavi più che raddoppiare dal 2019 e il nostro team raggiungere quasi 1000 dipendenti a tempo pieno.”

Il capo e cofondatore di Improbable, Herman Narula, ha dichiarato: “Come parte del nostro annunciato focus sul metaverso Improbable ha annunciato la dismissione dei suoi team di contenuti non focalizzati sul metaverso all’inizio dell’anno. Siamo davvero entusiasti di aver trovato dei partner che crediamo possano fornire una casa fantastica per il team di Midwinter. Siamo molto contenti che Midwinter abbia scelto Behaviour, sia per l’ambizione comune che hanno, sia per la sintonia culturale che abbiamo riscontrato durante le nostre discussioni. Il lavoro svolto dal team di Midwinter negli ultimi tre anni è stato fenomenale; auguriamo a questo team tutto il meglio e non vediamo l’ora di vedere i loro prossimi progetti prendere vita”

La vendita di Midwinter arriva a meno di tre anni dalla sua acquisizione da parte di Improbable, avvenuta nel settembre 2019. Ora lo studio è il secondo a essere ceduto da Improbable nel 2022.

A febbraio, la partecipazione di Improbable in Inflexion Games è stata venduta a Tencent. Lo studio, guidato dall’ex capo di BioWare Aaryn Flynn, sta attualmente realizzando il gioco di sopravvivenza fantasy Nightingale. Originariamente progettato per utilizzare SpatialOS, il progetto è stato poi rielaborato per abbandonare del tutto la tecnologia.

All’epoca, Improbable aveva dichiarato che la vendita di Inflexion faceva parte del nuovo orientamento della società “volto ad accelerare le attività del Metaverse e a riorientare la strategia dei contenuti della società”.

“Vogliamo assicurarci che i giochi sviluppati dai nostri studi interni beneficino del supporto di editori con un curriculum di primo piano nel portare i giochi sul mercato”, ha continuato Improbable.

La differenza, tuttavia, è che Scavengers non ha scelto Midwinter, come Nightingale ha fatto con Inflexion.

Improbable ha una scarsa esperienza nel rilascio di giochi SpatialOS.

Il battle royale per 1000 persone alimentato da SpatialOS Mavericks: Proving Ground ha morso la polvere nel luglio 2019 perché lo sviluppatore Automaton Games ha finito i soldi e ha chiuso i battenti.

Worlds Adrift di Bossa Studios, un’altra speranza di SpatialOS, ha chiuso nel luglio 2019 dopo due anni di accesso anticipato per PC.

Anche Ion, un gioco di sopravvivenza spaziale del creatore di DayZ Dean Hall annunciato sul palco di Microsoft all’E3 2015, è stato abbandonato.

Read More

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.