10 cose che forse non sapevate su Samus Aran

0

Nella nostra rassegna di curiosità sui personaggi Nintendo, oggi è il turno di Samus Aran.

La protagonista della Saga di Metroid è uno dei personaggi più popolari di Nintendo, al pari di altre grandi icone come Kirby, Mario o Link. Ne è la prova il successo di Metroid Dread. Dal 1986, la cacciatrice di taglie ci ha accompagnato nei diversi giochi della serie e, insieme a lei, abbiamo affrontato una moltitudine di minacce intergalattiche.

In questo articolo, vi riportiamo 10 curiosità su Samus Aran che forse non conoscevate. Volete sapere quali sono?

Il suo cognome deriva da un famoso calciatore

Se vogliamo parlare delle curiosità di Samus Aran, quale modo migliore di iniziare se non parlando del suo nome? Il character designer Hiroji Kiyotake, responsabile del design di Metroid, ha dichiarato in un’intervista che Samus era imparentata con Pelé, il famoso calciatore brasiliano.

Secondo le sue parole, Kiyotake ha riconosciuto che Aran, il cognome di Samus, derivava dal nome di Pelé, Edson Arantes do Nascimento.

Una pioniera nel mondo dei videogiochi

Certo, oggi è comune trovare protagoniste femminili nei videogiochi, ma negli anni ’80 non era così comune. In questo senso, va notato che Metroid è stato un titolo pionieristico, in quanto è stato uno dei primi ad avere una protagonista femminile.

Infatti, prima che Samus apparisse sulla scena, i personaggi femminili apparsi nei videogiochi erano secondari, come Ms. Pac-Man. Pac-Man.

Samus Aran non è stata cresciuta dagli umani

L’origine di Samus Aran è una delle maggiori curiosità dell’intera saga. Sebbene sia nata e cresciuta sulla colonia mineraria di Terra K-2L, quando era bambina il pianeta fu saccheggiato dai pirati spaziali guidati da Ridley, il mitico nemico della saga. Nell’attacco, Ridley e i suoi amici uccisero i genitori di Samus e distrussero la colonia, ma la nostra amata protagonista riuscì a sopravvivere.

Fu trovata dai Chozo, una razza aliena simile a un uccello, che la portarono sul suo pianeta natale, Zebes, e la salvarono da morte certa.

Sono proprio i Chozo che hanno addestrato Samus al combattimento e le hanno conferito capacità sovrumane, infondendole il loro DNA. Inoltre, sono stati loro a darle la sua particolare tuta, di cui parleremo in seguito.

La tuta di Samus non è così facile da usare

La Power Suit è la mitica armatura di Samus. Le è stata donata dal Chozo, come già detto, e anche se all’inizio può sembrare solo un altro pezzo di equipaggiamento, nasconde alcuni segreti.

In un’intervista del 2004 con il regista del primo Metroid, Yoshio Sakamoto, ha dichiarato che per usare la Power Suit è necessario un grande potere mentale.

Questo spiega alcune scene, come quelle di Metroid: Other M, il titolo per Wii. In questo gioco, la tuta della cacciatrice di taglie la abbandona in alcuni momenti di stress, mostrando una lotta interna della nostra eroina per recuperare la sua integrità mentale.

Il suo vero lavoro non è quello di cacciatrice di taglie

Come forse saprete, dopo aver lasciato la Federazione Galattica, Samus è diventata una cacciatrice di taglie. Tuttavia, in nessuno dei giochi della serie è mai stata una cacciatrice di taglie, il che significa che non abbiamo mai visto la nostra amata protagonista cacciare una taglia.

Retro Studios voleva porre rimedio a questa situazione e ha proposto di implementare le missioni secondarie dei cacciatori di taglie in Metroid Prime 3, ma Nintendo ha rifiutato. Perché la grande N non ha accettato questa misura? Il motivo è semplice: la caccia alle taglie è vietata in Giappone, quindi probabilmente non vogliono che Samus faccia ciò che è illegale in Giappone.

Il lavoro di Samus, in questo senso, è più simile a quello di un mercenario, solo che la traduzione ha perso questa sfumatura. In effetti, se guardiamo al primo titolo con cui è stato battezzato il primo gioco della serie, Space Hunter, questo fatto è evidente.

Potevamo impersonare Samus senza armatura nel Metroid originale

Una delle peculiarità del primo Metroid era la possibilità di inserire password. Beh, una di queste divenne piuttosto popolare negli anni ’80, in quanto permetteva di giocare Samus senza armatura. Il risultato è quello che potete vedere qui sotto.

L’origine della Morph Ball

Vale la pena dedicare una sezione speciale delle curiosità su Samus Aran per parlare della Morph Ball. Naturalmente, questa è una delle abilità più popolari del nostro amato protagonista, ed è stata presente in tutti i giochi della serie, quindi è ben nota.

Ciò che forse è meno noto è la sua origine. Poiché i progettisti e gli animatori del Metroid originale non riuscivano a ottenere un design accettabile per Samus quando era accovacciata e strisciava, decisero di trasformarla in una sfera. Risolsero un problema e ottennero anche un’abilità ormai leggendaria.

I problemi di sviluppo non sono un’esclusiva del primo Metroid, ma qualcosa che si è verificato nel corso degli anni. Ne sono prova i loghi di Metroid Prime.

Le spalline del suo costume in Metroid II: Return of Samus hanno un’origine curiosa

Metroid II: Return of Samus è stato pubblicato su Game Boy e, a differenza del suo predecessore, era in bianco e nero. Per questo motivo, gli sviluppatori hanno dovuto apportare una serie di modifiche per rendere evidente il cambio di costume della nostra amata protagonista nel corso del gioco.

Se nel Metroid NES, quando Samus ottiene la tuta meteorologica, ciò è evidente perché il vestito indossato dal cacciatore di taglie cambia colore, in Metroid II hanno risolto il problemaaggiungendo delle spalline all’armatura della nostra eroina. Una soluzione molto originale, senza dubbio.

I suoi camei in altri giochi

Non potevamo parlare delle curiosità di Samus Aran e non citare le sue apparizioni in altri giochi. Come ogni personaggio Nintendo che si rispetti, la cacciatrice di taglie non è rimasta solo nei suoi videogiochi, ma ha fatto dei camei in altri titoli della grande N.

Così, Samus appare in giochi come Kirby’s Dream Land 3 e Super Mario RPG, oltre che in Tetris e F-1 Race, tra gli altri.

Samus Aran ed Ellen Ripley, separate alla nascita

Terminiamo le nostre curiosità su Samus Aran parlando di un personaggio con cui ha molte somiglianze. I fan di Metroid se ne saranno già accorti, ma la nostra amata cacciatrice di taglie ha molte somiglianze con Ellen Ripley, la protagonista della saga di Alien.

Senza andare oltre, l’obiettivo di entrambi è affrontare una minaccia aliena e sterminare un potente essere intergalattico. Non solo, ma il rapporto tra Ripley e gli Xenomorfi ha molti parallelismi con quello tra Samus e i Metroidi.

Questo per quanto riguarda la nostra rassegna delle curiosità di Samus Aran. Speriamo che l’articolo vi sia piaciuto, non esitate a lasciarci la vostra opinione nei commenti.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.