L'accordo con Konami fa scodinzolare le lingue dei fan di Silent Hill

0

L’editore collabora con Bloober, sviluppatore di Blair Witch.

L’editore di Silent Hill Konami ha confermato una partnership con Bloober Team, sviluppatore di giochi horror come The Medium e Blair Witch.

The agreement consente a Bloober di “produrre giochi da IP esistenti e nuove” di proprietà di Konami, incluso, ovviamente, il Silent Hill scomparso in azione.

Nessun ulteriore dettaglio sul progetto è stato annunciato oggi, a parte alcune vaghe promesse di “contenuti di alta qualità” e lo scambio di “know-how” di gioco.

L’annuncio di oggi arriva dopo un lungo periodo di silenzio sul futuro di Silent Hill. Dal momento che il PT diretto da Hideo Kojima del 2014 è stato cancellato, Konami ha messo il franchise sul ghiaccio e ha ridotto lo sviluppo complessivo del gioco dell’azienda.

Ma l’interesse dei fan per Silent Hill non è mai diminuito, e dietro le quinte Konami ha preso in considerazione diverse possibili strade per far rivivere la serie.

A gennaio, un rapporto suggeriva che più progetti di Silent Hill erano in lavorazione a seguito di un segreto chiamata da Konami agli sviluppatori un paio di anni fa. Konami ha rifiutato di condividere qualsiasi altra cosa al momento.

Nel 2018, Fino a quando lo sviluppatore di Dawn Supermassive Games si destreggiava tra più progetti

, secondo quanto riferito da fonti Eurogamer all’epoca includeva un importante lancio per creare un nuovo gioco di Silent Hill. Anche se senza successo, VGC ha riferito che questo pitch è diventato parte del suo successivo progetto Dark Pictures Anthology.

Più di recente, nel febbraio di quest’anno, il compositore di Silent Hill Akira Yamaoka ha lasciato un forte indizio su cui stava lavorando il franchising.

In un’intervista su YouTube, il prolifico compositore di videogiochi ha rivelato che stava componendo la musica per un progetto che era “quello di cui speri di sentire”.

Eurogamer sa che questo video è scomparso offline poiché Yamaoka si è effettivamente lasciato sfuggire più di quanto avrebbe dovuto.

Tutto ciò ci riporta a Bloober – che, forse non a caso , Yamaoka ha collaborato con The Medium del 2020.

“È un giorno storico per me e il culmine di diversi anni del nostro lavoro”, ha detto il capo di Bloober, Piotr Babieno. “Il fatto che un’azienda così rinomata come Konami abbia deciso di collaborare strategicamente con il Bloober Team significa che siamo anche entrati a far parte dei leader mondiali nel gioco e siamo diventati un partner alla pari per i principali attori in questo mercato.”

Leggi di più

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.