Rockstar parla delle mod su PC dopo la rabbia dei fan di GTA 5

0

Rockstar e Take-Two non adotteranno vie legali contro le mod di GTA 5 su PC, ma non è tutto semplice come potrebbe apparire.

La recente azione legale contro lo strumento per mod di Grand Theft Auto 5, Open IV, ha scatenato la rabbia dei fan, a dir poco.

Lo sviluppatore Rockstar Games ha rilasciato oggi una nuova dichiarazione in cui prende posizione sul discorso mod, e ci sono buone notizie, anche se probabilmente non sono quelle che i fan avrebbero voluto sentire.

In un post sul sito web ufficiale, Rockstar rivela di aver parlato con l’azienda madre, Take-Two, convincendola ad evitare azioni legali contro determinati tipi di mod.

Rockstar Games crede in una ragionevole creatività dei fan, e, in particolare, vogliamo che i creatori possano mostrare la loro passione per i nostri giochi”, affermano nel comunicato. “Dopo alcune discussioni con Take-Two, Take-Two ha accordato di non intraprendere azioni legali contro progetti di terze parti che coinvolgano i giochi Rockstar su PC in single player e senza fine di lucro, nel rispetto delle proprietà intellettuali e i diritti delle terze parti”.

Grand Theft Auto V GTA Online s valentino

Grand Theft Auto V (GTA V) - PlayStation 4

by Rockstar Games [Take Two Interactive]
Rank/Rating: 50/-
Price: EUR 38,15

Ci sono, ovviamente, alcune restrizioni da osservare: “Questo non si applica al multiplayer o i servizi online, strumenti, file, librerie o funzioni che possano avere un impatto sulle modalità multiplayer, o l’utilizzo di altre IP (incluse altre IP Rockstar) nel progetto”, continua il comunicato. “Questa non è una licenza, e non costituisce un obbligo, approvazione o autorizzazione ad alcun tipo di progetto di terze parti. Take-Two si riserva il diritto di obiettare qualsiasi progetto di terze parti, o di revisionare, revocare o annullare questo comunicato in qualsiasi momento senza alcun preavviso. Queste dichiarazioni non costituiscono un annullamento di qualsiasi diritto che Take-Two abbia riguardo ai progetti third-party”.

Tutto questo ha avuto inizio quando Take-Two ha inviato un cease-and-desist agli sviluppatori di OpenIV, un tool usato per diverse mod per GTA V. Take-Two e Rockstar hanno successivamente spiegato che non era loro intenzione colpire le mod single player e che “mod malevole che permettono molestie ai giocatori o interferenze con l’esperienza di GTA Online” erano il reale problema.

Le aziende hanno anche comunicato di star studiando un sistema per “continuare il supporto alla comunità creativa senza avere un impatto negativo sui giocatori”. Nonostante questo, i fan sono andati su tutte le furie, abbassando la media del punteggio del gioco su Steam. Inoltre, una petizione chiedendo supporto per Open IV ha raccolto circa 77.000 firme ad oggi.

Le dichiarazioni di oggi non gettano molta luce sul futuro delle mod su GTA V. OpenIV sembra essere ancora una mod non accettata in base a queste regole, nonostante non sia direttamente concepita per GTA Online.

Rockstar ha raccontato a Motherboard di aver avviato un dialogo con lo sviluppatore di OpenIV cercando un accordo che gli permettesse di continuare lo sviluppo, ma a questo punto i termini non sono chiari, e nemmeno appare chiaro come andrà a finire questa situazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.