Una nuova folle teoria su Zelda: Breath of the Wild 2 sostiene che Ganon potrebbe essere giocabile

0

Il Nintendo Direct del 15 giugno ci ha portato uno spettacolare trailer di The Legend of Zelda: Breath of the Wild 2. E, come previsto, non ci è voluto molto perché emergessero ogni sorta di teorie al riguardo.

Uno di questi era che potevamo controllare Zelda nel gioco . Questo è dovuto principalmente al fatto che la protagonista viene sempre mostrata di spalle e i suoi capelli sono più lunghi, ma ciò non significa che questi capelli siano quelli di Zelda, anzi, è molto probabile che siano quelli di Zelda. Infatti è probabile che ancora una volta potrà controllare solo Link . Tuttavia, questo non ha fermato i fan dal condividere teorie selvagge di tutti i tipi.

Uno di questi è quello che vi portiamo oggi. Come riportato da GamesRadar, Il fan di Zelda e scrittore di Kinda Funny Barrett Courtney ha teorizzato che il prossimo sequel di Breath of the Wild avrà Gannon come protagonista al posto di Link, e che il gioco descriverà in dettaglio il suo viaggio per diventare il cattivo che i fan conoscono oggi .

Questi sono i dettagli che sono stati condivisi:

  • Egli indica una scena del personaggio del giocatore che cade in aria durante il trailer E3 della scorsa settimana, citando che il volto del personaggio non è visibile e il suo braccio destro sembra essere corrotto in qualche modo, forse dalla magia nera che ha trasformato Ganon nel demone che è oggi.
  • Courtney continua ad affermare che “in questo gioco impareremo la caduta dell’uomo Ganondorf e lo salveremo dal male che lo ha governato per generazioni. E così facendo, romperemo il ciclo iniziato dal Precursore della Morte .”
  • L’Araldo della Morte era l’antagonista principale di The Legend of Zelda: Skyward Sword del 2011, che riceverà una remaster HD su Nintendo Switch il mese prossimo. Courtney sostiene che questo non è un caso, e crede che sia stato scelto rispetto a episodi più popolari (come Twilight Princess, Ocarina of Time e The Wind Waker) perché il direttore Hidemaro Fujibayashi voleva che i giocatori conoscessero l’intera backstory prima che il prossimo gioco di Zelda fosse rilasciato. Sottolinea anche che Nintendo non ha annunciato il titolo completo di Breath of the Wild 2 perché potrebbe rovinare la storia del gioco .
  • Mentre la teoria di Barrett Courtney su Breath of the Wild 2 non è altro che una speculazione dei fan, sarebbe certamente interessante giocare nei panni di Ganon durante i suoi giorni come un eroe benintenzionato che è caduto in disgrazia, e l’aspetto di evitare il suo passaggio al lato oscuro potrebbe aprire la serie ad alcune nuove possibilità narrative in futuro.

Ovviamente, questa è semplicemente una teoria e non c’è alcuna indicazione reale che accadrà, quindi prendetela come tale. Per sapere davvero cosa abbiamo in serbo per il sequel di Breath of the Wild non avremo altra scelta che aspettare e vedere cosa Nintendo ci sorprenderà da qui al prossimo anno, quando è previsto il lancio di questo atteso titolo.

Vía.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.