Niantic si scusa per l’anomalia di Kyogre in Pokémon GO

0

L’ultimo raid di Kyogre in Pokémon GO non è andato bene come Niantic sperava. Lo sviluppatore del titolo di successo aveva previsto una resa dei conti con il leggendario di terza generazione che, come precedentemente annunciato, si sarebbe svolta il 7 giugno. Tuttavia, molti giocatori non sono mai riusciti ad accedere a questa prova di forza.

Quindi, dalle 18:00 alle 19:00, gli utenti potranno incontrare e affrontare uno dei leggendari più amati. Purtroppo, un bug con le regioni tra i fusi orari GMT +14 e GMT +2 ha causato problemi a milioni di utenti che hanno cercato di affrontare la creatura. Di conseguenza, non ebbero la possibilità di combattere e, di conseguenza, di catturarlo.

Tuttavia, le scuse di Niantic non si sono fatte attendere:

Formatori, ci scusiamo per i recenti problemi che si sono verificati nei primi dodici fusi orari. Venerdì 10 giugno 2022, dalle 18:00 alle 19:00 ora locale nelle regioni interessate, si terrà un evento di recupero dell’Ora del Raid con Kyogre (GMT +14-GMT +2). pic.twitter.com/BhACpni02u

– Pokémon GO (@PokemonGoApp) 7 giugno 2022

Attraverso l’account Twitter personale del titolo, Niantic ha colto l’occasione per intervenire e scusarsi. Secondo i dettagli, è molto dispiaciuta per l’incidente e, allo stesso tempo, offre una soluzione. Gli allenatori che hanno perso l’occasione potranno affrontare (e si spera catturare) Kyogre in Pokémon GO il 10 giugno.

Come di consueto, l’evento raid si svolgerà tra le 18:00 e le 19:00 ora locale. Quindi se siete di una regione colpita e volete mettere le mani su Kyogre, avrete un’occasione d’oro questo sabato.

Per quanto riguarda i raid, oggi (tra le 18:00 e le 19:00) è previsto un raid con Groudon, la controparte di Kyogre. Se avrete fortuna e molta abilità, riuscirete a catturare uno dei Pokémon più potenti del gioco mobile.

Se volete conoscere tutti i raid e gli eventi di giugno, vi invitiamo ad accedere al seguente link.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.