Trapelata la demo iniziale di Pokémon Oro: nel Pokédex presenti Pokémon mai visti

0

Nel lontano 1997, alla fiera giapponese Nintendo Space World, venne presentata la versione demo di un gioco che tutti ormai conosciamo: Pokémon Oro. Questa versione beta, in bianco e nero e in lingua esclusivamente giapponese, poteva essere provata durante l’evento e presentava per la prima volta il Pokédex della regione di Johto al pubblico.

21 anni dopo, quella stessa demo è stata leakata affinché il mondo intero potesse conoscerne l’esistenza. Le differenze tra il titolo in versione beta e quello definitivo, rilasciato ufficialmente sul mercato videoludico e conosciuto come Pokémon Oro, sono moltissime.

Come si può notare dalla schermata iniziale, il Pokémon leggendario di copertina Ho-Oh è molto più abbozzato e meno accurato rispetto a quello della versione definitiva, così come lo stile generico del gioco, visibile già dal filmato di apertura.

Molti giocatori e programmatori hanno analizzato la demo trapelata da poche ore sul web e hanno scoperto una sconcertante verità sul Pokédex di Johto del 1997. Moltissimi Pokémon, infatti, sono stati successivamente eliminati e non compaiono nel titolo definito, mentre altri hanno subito drastici cambiamenti di design. Ecco un’immagine dell’intero Pokédex trapelato dall’analisi della demo di Pokémon Oro del 1997 (gli sprite frontali e quelli posteriori si alternano secondo le file):

Com’è possibile notare sono presenti sia gli sprite frontali dei Pokémon sia quelli posteriori. Superati i primi 151 Pokémon, appartenenti alla regione di Kanto già conosciuta nei precedenti titoli Pokémon Rosso, Blu e Giallo, iniziano le sorprese.

Leafeon è già presente e lo si può notare in ultima posizione, nella fila in basso, eppure il Pokémon Rigoglioso è stato introdotto molto più tardi in Pokémon Diamante e Perla, ben 9 anni dopo l’uscita della demo di Pokémon Oro. Per Qwilfish, così come per Farfetch’d, invece, era prevista un’evoluzione, in seguito ritenuta probabilmente inadatta e, quindi, eliminata, mentre il musetto di Smoochum era in origine di colore nero.

Alcuni Pokémon in forma baby sono presenti in questo Pokédex ma del tutto assenti in quello definitivo, scartati per ragioni sconosciute. Sono facilmente riconoscibili le forme baby di Vulpix, Tangela, Goldeen, Paras, Meowth, Diglett e Growlithe, e un ultimo piccolo Pokémon dalla forma a uovo che potrebbe essere identificato come forma baby di Mr Mime, scartato e in seguito sostituito da Mime Jr.

Persino i Pokémon iniziali di Johto sono andati incontro a enormi cambiamenti. In origine, infatti, lo starter di tipo Fuoco non era Cyndaquil bensì una creatura simile a un topo o un leoncino che, evolvendosi, avrebbe sviluppato un’imponente criniera. Persino Totodile originariamente non esisteva: al suo posto come starter di tipo Acqua era presente una piccola foca che avrebbe sviluppato, negli stadi evolutivi successivi, una perla sotto il collo simile a quella di Dragonair e una coda a girino.

Si può notare, inoltre, osservando le ultime file del Pokédex, un Pokémon simile a un gerbillo, con strisce nere sulla schiena e una coda a saetta, che avrebbe probabilmente dovuto vestire le veci di un topolino elettrico originario di Johto, ma che nella scrematura effettuata prima del rilascio di Pokémon Oro è stato eliminato. Non ha passato gli esami finali neanche il mostriciattolo simile a una bambola voodoo di legno che si può notare nella quartultima e terzultima fila, al quarto posto da sinistra. La linea evolutiva di Hoppip, così come Bayleef e Politoed, sono completamente diversi rispetto alle loro versioni definitive.

Ecco le immagini a colori dei Pokémon di Johto nella versione beta del 1997:

Osserviamo adesso l’ultima fila in basso: Ho-Oh è chiaramente riconoscibile, ma Lugia non è presente e il Trio Leggendario di Johto formato da Suicune, Entei e Raikou è del tutto irriconoscibile. Togepi e Snubbull sono, invece, rimasti immutati.

Clicca qui per vedere tutte le differenze tra Pokédex Beta e definitivo

Osservando il Pokédex sarà possibile notare tantissime altre differenze. E voi, le avete viste tutte? Cosa ne pensate di questo leak inatteso e sorprendente?

L'articolo Trapelata la demo iniziale di Pokémon Oro: nel Pokédex presenti Pokémon mai visti proviene da Pokémon Millennium.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.