Roblox su Nintendo Switch: è possibile che arrivi sulla console?

0

Nintendo, e più precisamente la divisione Switch, non è estranea al successo di Roblox. Questa piattaforma di videogiochi, lanciata nel 2006, è diventata negli anni un gigante del settore. Dalla sua nascita a oggi, Roblox ha visto nascere decine di milioni di giochi creati dai suoi utenti. E questi numeri, lungi dal ristagnare, non fanno che crescere.

Per questo motivo, la piattaforma è una caramella per qualsiasi sistema che voglia utilizzare i suoi servizi. È attualmente disponibile su PC, Xbox One e dispositivi mobili. Su questi, gli utenti possono creare le loro proposte, condividerle con il mondo e, allo stesso tempo, godere delle creazioni degli altri giocatori. Tuttavia, David Baszucki, CEO della società, non ha nascosto il suo desiderio di portare Roblox su Nintendo Switch e altre console.

Nel maggio 2021, abbiamo riportato le osservazioni di Baszucki in occasione dell’Investor Day 2021 della società. In quell’occasione, l’amministratore delegato, oltre a sottolineare ed esaltare le virtù della piattaforma, si è detto entusiasta di portarla in sistemi dove non è ancora presente . In realtà, è stato lo stesso Baszucki a parlare di Nintendo Switch, affermando che “certamente ha perfettamente senso per Roblox nel lungo periodo”. Eppure, nonostante queste dichiarazioni, è passato un anno e non ci sono ancora notizie positive. Oggi ci chiediamo quindi: c’è una reale possibilità di vedere la piattaforma nell’ecosistema ibrido?

Vía: Roblox

Un’alleanza di grande successo con qualche intoppo

Il nemico principale di questo ipotetico sbarco sarebbe senza dubbio Nintendo stessa. L’azienda giapponese ha ripetutamente dimostrato il suo disinteresse per i videogiochi che possono essere modificati. In effetti, la Grande N è piuttosto restrittiva nei confronti dei contenuti che potrebbero offendere la sensibilità. Per questo motivo, notizie come la controversia sui nomi di Nintendo Switch Sports, in cui alcuni utenti sono riusciti ad aggirare il filtro e a usare nomi offensivi, hanno colto molti di sorpresa. E questo, su una piattaforma come Roblox, potrebbe essere all’ordine del giorno.

Sebbene il servizio sia noto per essere incentrato su un pubblico prevalentemente infantile, dato che è questa la fascia d’età in cui è più popolare, in alcune occasioni è stato coinvolto in polemiche a causa del contenuto di alcune delle sue offerte . E Nintendo, che già ignora alcuni dei contenuti erotici disponibili nel catalogo ibrido, avrebbe potuto scegliere di tenersi le spalle per sé. Tuttavia, viste le possibilità, questo sarebbe un grave errore.

Vía: Roblox

Il volume di giochi disponibili su Roblox, come indicato nelle prime righe, supera comodamente i 40 milioni di titoli. Questo lo pone, inconfutabilmente, all’avanguardia del settore come servizio con il maggior numero di videogiochi disponibili . E, sebbene la maggior parte di questi sia di dubbia qualità, gli utenti sembrano essere soddisfatti, dato che il numero di giocatori e di giochi continua a crescere. Con questi dati alla mano, immaginate quanto successo avrebbe l’arrivo della piattaforma e delle sue milioni di proposte su Nintendo Switch, una console con oltre 107 milioni di giocatori. Stiamo indubbiamente parlando di numeri da record.

Roblox su Nintendo Switch: tra realtà e sogno

Purtroppo, al di là di queste ipotesi e teorie, non c’è nulla di ufficiale al riguardo. Le parole di David Baszucki, CEO dell’azienda, hanno confermato l’interesse a integrare il proprio servizio nell’ecosistema ibrido. Tuttavia, è passato più di un anno e, a meno di un’improvvisa svolta, non si hanno ancora notizie di un arrivo che renderebbe felici molti utenti. Inoltre, il lancio di Game Studio, un Roblox “House Brand” realizzato da Nintendo, ha dimostrato che l’azienda giapponese non ha fretta di raggiungere un accordo. Ma, come hanno scoperto gli utenti, questa proposta è ben lontana da ciò che Roblox potrebbe essere.

Vía: Nintendo España

Comunque sia, l’interesse è reale e, se il CEO ha parlato forte e chiaro, è perché ha già avviato le manovre per cercare di portare il servizio su Nintendo Switch. Oltre a questo, come abbiamo già detto, non possiamo confermare l’ipotetico lancio di Roblox sulla console della Grande N. Nel futuro a lungo termine, come ha detto Baszucki, chissà cosa succederà. Se dipendesse da lui, è chiaro che staremmo parlando di un’alleanza che, salvo grandi sorprese, raccoglierebbe milioni di dollari senza sosta. Dopo tutto, se combiniamo una piattaforma di massa con una console con milioni di utenti, il risultato non può che essere un successo.

Per ora, queste sono le possibilità di vedere Roblox su Nintendo Switch. Al momento, si tratta più di un desiderio del CEO della piattaforma che di una possibilità reale, ma chissà se in futuro la situazione cambierà. E voi, vorreste vedere il servizio sulla console ibrida? Progettereste le vostre proposte o vi divertireste con quelle degli altri utenti? Vi leggeremo nei commenti.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.