Spore: Come creare una specie.

0
Oggi andremmo a vedere un gioco un po’ particolare, Spore, creato da Maxis e distribuito da Electronic Arts, una sperimentazione davvero unica nel suo genere.

spore-mac-productIn questa occasione mettiamo da parte le recensioni retro per vedere SI un gioco che ha sul groppone qualche anno, ma che è riuscito a far innamorare tantissimi videogiocatori compreso il sottoscritto, stiamo parlando di “Spore“.

Sviluppato dalla Maxis e prodotto dalla Electronic Arts in collaborazione con Valve Corporation, viene lanciato in Europa nel settembre del 2008 in esclusiva PC, sia per i sistemi operativi Windows che per i sistemi Mac OS X è un gioco di stampo gestionale, un simulatore di vita sul come creare una specie e sulla sua evoluzione.

Proprio come il celebre serie The Sims, Spore non ha una storia e tutto il gameplay si basa su quello che facciamo con la creatura che stiamo controllando, sicuramente vi starete chiedendo “ma la creatura è preimpostata oppure ce la possiamo creare noi?”.

Una via di mezzo, ma partiamo dal principio nel dirvi che ci sono diverse modalità come ad esempio la fase “Cellula“, probabilmente il tipo di gioco più interessante del titolo, dove noi impersoneremmo una cellula erbivora o carnivora, con la quale dobbiamo sopravvivere in un brodo primordiale con altre cellule fatte di piante o esseri viventi, con le quali dovremmo cibarci o riprodurci. Si, proprio a questa fase del gioco pare essersi ispirato il popolare browser game Agar.io.

sporeNel corso del tempo, se ci riproduciamo con un compagno potremmo inserire dei nuovi elementi nel nostro personaggio, e di conseguenza, nuove parti per la nostra creatura come nuove braccia, ali, gambe e via dicendo che non solo hanno un fattore estetico, ma possono aiutare nella velocità del personaggio oppure nei combattimenti. Perché sono presenti anche i combattimenti all’interno di questo gioco, contro semplicemente altre specie che non hanno un bel carattere oppure, come nella modalità “Populous“, dove dobbiamo combattere e sottomettere altre tribù per l’avanzamento della nostra specie.

Il nostro compito non è tanto quello di accoppiarci e aggiungere nuove parti, ma bensì di creare un nostro impero con alleanze con diverse specie e sottomettendo le restanti tribù, per quanto riguarda la creazione del personaggio in questa modalità si può farlo solo all’inizio, e avremmo sbloccate tutte le parti del corpo.

La terza modalità che vi parlo è quella “Civilization“, nella quale ci sarà solo una razza che è la nostra però divisa in tantissime tribù, il nostro compito è quello di unire tutte queste mini-popolazioni in un unico governo.

La modalità “Diablo” è la fase avanzata di “Cellula“, se nella seconda bisogna accompagnare sin dalla nascita il nostro personaggio nella creazione e nella ricerca delle parti del corpo, dal brodo primordiale fino alla terra ferma, nella prima invece si parte già sulla terra ferma e già con un buon numero di parti del corpo già sbloccate.

La quinta ed ultima modalità è quella “Spaziale“, è la fase più articolata e probabilmente la più divertente del gioco, quando la nostra razza sarà la specie predominante del pianeta e ha una città di una certa importanza, riuscirà a costruire un’astronave che viaggerà per l’intera galassia.

sporeMa che cosa faremo precisamente nella modalità Spaziale? Bhè colonizzare altri pianeti, incontrare altre razze aliene intente a fare le nostre medesime imprese e, se non saranno ostili, riusciremmo ad instaurare dei rapporti diplomatici che daranno vita a rapporti militari, scientifici oppure tantissime tantissime altre come quelle filosofiche.

Come avete potuto leggere Spore è interamente incentrato sulla modalità single player, ma se volessimo popolare un nuovo pianeta e non abbiamo voglia o tempo per giocare ad una delle modalità elencate qua sopra, possiamo scaricare dal database della EA delle creature già fatte da altri utenti, contaminando un nuovo pianeta dando vita ad una nuova partita totalmente a caso.

Spore è a nostro parere una piccola perla perduta, che ha già qualche hanno ma che può offrire a nuovi giocatori partite piuttosto divertenti, e se c’è un periodo dove non avete modo di giocare ad un titolo nuovo, oppure è stata una giornata stressante questo gioco vi prenderà parecchio e vi ruberà parecchie ore di gioco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.