Il downgrade di The Witcher 3? Colpa delle console

0
Uno sviluppatore di CD Projekt RED afferma che hanno dovuto ridurre alcuni parametri tecnici di The Witcher 3 per poterlo portare su console.

Mancano pochi giorni per il lancio di The Witcher 3: Wild Hunt, e da qualche settimana, oltre all’eterna attesa per la nuova avventura di Geralt di Rivia uno dei temi più caldi nei social network e forum sul GDR è il polemico downgrade che avrebbe subito il gioco di CD Projekt RED da quando è stato mostrato per la prima volta nel 2013.

Il portale WhatIfGaming avrebbe parlato con uno sviluppatore di CD Projekt RED circa quel tema, chiarendo il motivo del downgrade tecnico. Anche se la rivista informa del fatto che il creativo ha preferito mantenere l’anonimato, è stata abbastanza schietta nel dichiarare che PlayStation 4 e Xbox One sarebbero le “responsabili” del downgrade su The Witcher 3: Wild Hunt. Come accade sempre in questi casi, vi ricordiamo che queste dichiarazioni non sono confermate al 100% e devono essere prese con le pinze.

The Witcher 3: Wild Hunt

Come la stessa compagnia ha dichiarato, The Witcher 3: Wild Hunt è stato mostrato nel 2013 in versione PC, impostato a qualità Ultra e con i dati tecnici delle console ancora da annunciare. Una volta che CD Projekt RED ha avuto accesso all’architettura di Xbox One e PlayStation 4, con l’intenzione di portare il gioco su entrambe le console con una qualità simile a quella per PC, si sono scontrati con un muro a causa della barriera grafica delle suddette piattaforme. Secondo quanto spiega il creativo, le caratteristiche tecniche delle console erano abbastanza lontane dal PC in cui giravano le varie dimostrazioni  di The Witcher 3: Wild Hunt, e questo rendeva molto difficile portare il gioco agli utenti di Xbox One e PlayStation 4 con una qualità simile a quella mostrata su PC.

A questo punto, il creativo spiega che lo studio ha dovuto decidere se costruire fino a tre versioni diverse di The Witcher 3: Wild Hunt per ogni macchina, oppure se ridurre alcuni aspetti tecnici della versione per PC per ottenere un paio di vantaggi: minor necessità di requisiti minimi per far girare il gioco su PC e poterlo adattare nel miglior modo possibile su Xbox One e PlayStation 4, questa era a quel punto l’opzione più attraente e quella che finalmente è stata presa. La distanza degli oggetti – che non poteva essere alterata su PC -, l’occlusione ambientale, la perdita di livello nelle texture, riflessi dell’acqua o fumo volumetrico tra altri parametri, sono stati sacrificati per poter sviluppare The Witcher 3: Wild Hunt dopo aver saputo ufficialmente i parametri tecnici di Xbox One e PlayStation 4.

The Witcher 3: Wild Hunt sarà in vendita a partire dal prossimo martedì 19.

Via|Whatifgaming

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.