Microsoft era interessata a comprare Nintendo

0
È stato svelato oggi che prima della creazione di Xbox, Microsoft aveva fatto qualche tentativo per comprare la giapponese Nintendo.

Con la scomparsa di SEGA, nel mondo delle console era rimasto un vuoto enorme, oltre a una strada spianata per Sony e la sua console PlayStation. Dopo che quest’ultima aveva battuto senza alcun tipo di misericordia le rivali Nintendo 64 e SEGA Saturn, Sony fece il bis con PlayStation 2, dando a SEGA quella che probabilmente è stata la stoccata finale. La scomparsa di SEGA però, ha permesso a Microsoft di inserirsi in questa industria. In questo frangente la compagnia di Redmond lanciò la prima piattaforma della famiglia Xbox, non senza prima elaborare un tipo di strategia per farsi spazio nel mercato. Sono state molte le idee che erano passate nelle teste del team Xbox, tra queste c’era un possibile acquisto di Nintendo. Molte voci si sono susseguite negli anni a questo proposito, e ora Seamus Blackley ha confermato queste ipotesi.

Microsoft Xbox nintendo

Per chi non conosce il signor Blackley, vi diciamo solo che è stato uno dei creatori della piattaforma Xbox. Durante un’intervista concessa al magazine Games Industry, Seamus Blackley ha rivelato alcuni dettagli accaduti durante lo sviluppo della piattaforma Xbox, dalla creazione del marchio fino al momento del lancio, o alla maggior parte dei giochi che avrebbero formato parte del catalogo di esclusive per Xbox. Questi sono stati alcuni dei temi trattati da Blackley. Una menzione speciale anche per il sistema operativo Windows, che Microsoft aveva intenzione di introdurre sulla console. Ciò nonostante pare che Blackley non era molto d’accordo, dato che l’idea con Xbox era quella di offrire un ambiente di sviluppo più accessibile alle aziende. Non ha buone parole quando si affronta questo argomento.

Prima di conoscere la piattaforma così come la conosciamo oggi, il team incaricato dello sviluppo aveva molte idee. Tra queste quella di offrire unicamente un dispositivo per la riproduzione di film, altre invece dedicate ad una console per videogiochi. Unendo le idee è nata l’Xbox attuale. E per quanto riguarda i giochi? L’idea era creare Microsoft Games Studios, un team incaricato di sviluppare giochi in esclusiva per Xbox. Dentro a questa idea avevano pensato alla possibilità di assorbire Nintendo per fare in modo che la compagnia giapponese passasse a far parte dello sviluppo di Xbox. Questo, logicamente, non è mai arrivato ad una conclusione ma, vi immaginate come sarebbe stata una fusione tra Microsoft e Nintendo? Come sarebbe stato il futuro di Nintendo e i suoi giochi per Xbox? Avrebbe avuto libertà per sviluppare tutto ciò che avrebbe voluto? Chi lo sa, per fortuna, sono rimaste solo intenzioni…

Via|Games Industry

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.