PlayStation 4 ha permesso a From Software cose prima impossibili

0
Uno degli esempi che From Software ha usato per lodare PlayStation 4 è stata la trasformazione delle armi e le sue animazioni.

Si restringe il cerchio sulla data di uscita della seconda grande esclusiva del 2015 per la piattaforma PlayStation 4. Settimana prossima gli utenti della console Sony e fan del lavoro di From Software, e quelli che non lo sono pure, avranno il piacere di godersi Bloodborne. In questa nuova serie, sviluppata in collaborazione con SCE Japan e con Sony come principale mecenate, lo studio di From Software pretende offrire un’opera oscura, carica di horror e di sanguinose battaglie. Non meno spettacolare sarà il comparto artistico e visuale del titolo, cosa in cui PlayStation 4 ha aiutato molto lo sviluppatore. La sua potenza, secondo From Software, è servita per creare un gioco pieno di dettagli.

BloodBorne

Uno degli esempi che ha voluto usare From Software per lodare la potenza di PlayStation 4 è stata la trasformazione di armi. Se anche sembra che sia una cosa semplice da fare, la realtà è molto diversa dato che bisogna animare diversi punti, sia del personaggio che dell’arma in questione. A sua volta, l’animazione dev’essere delicata, per dare sensazione di realismo. Non sarebbe la stessa cosa se apparisse robotico o irreali, vero? Le animazioni che ha usato From Software in Bloodborne sono tante, e a quanto affermano, impossibili da realizzare con la scorsa generazione di console.

«Ci sono un sacco di cose che abbiamo potuto fare con PlayStation 4 che non potevamo fare prima. Un esempio sono le armi che si trasformano durante il gioco, si ingrandiscono, rimpiccioliscono, cambiano in tutti questi diversi modi e lo fanno in un modo molto elegante, ci sono molte azioni e movimenti diversi e non saremmo stati capaci di farlo senza la potenza di PlayStation 4».

Se le armi e le animazioni hanno visto grossi miglioramenti rispetto alla scorsa generazione, il design architettonico non è da meno. Bloodborne colpisce dal primo momento con un comparto artistico gotico di taglio vittoriano molto marcato. Ovviamente la qualità tecnica accompagna la qualità artistica in ogni momento, rendendo Bloodborne uno spettacolo visivo e tecnico. From Software e SCE Japan non hanno lasciato niente al caso in quest’opera, il cui lancio in Europa avverrà il prossimo 25 marzo.

«Un’altra cosa, entrando negli scenari, sono gotici, di architettura vittoriana e molto complessi, un mondo stupendo ma anche terrificante e questo non sarebbe stato possibile nella scorsa generazione. Tutte queste aree sono connesse direttamente tra loro, per cui anche questi paesaggi sono una cosa che PlayStation 4 ci ha permesso di creare».

Via: GamingBolt

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.