Il film di Jennifer Lopez The Mother interrompe la produzione dopo il picco di COVID

0

‘The Mother’ ha interrotto la produzione dopo un picco di casi di COVID sul set.

Il film d’azione – che ha come protagonista la 53enne pop star Jennifer Lopez nei panni di un’assassina che esce dal suo nascondiglio per proteggere sua figlia – è stato costretto a interrompere temporaneamente quando diversi membri della troupe sul set sono risultati positivi al coronavirus, riporta PEOPLE.

L’uscita ha sostenuto che mentre la “maggior parte” delle riprese era stata completata in Canada prima del nuovo anno, dove J Lo stava soggiornando, ulteriori riprese sono state effettuate in Spagna quando l’hitmaker è stata costretta a volare a casa quando la produzione si è chiusa.

La produzione – che è impostato per premier su Netflix più tardi quest’anno – è l’ultimo in una lunga serie di produzioni di Hollywood per affrontare una chiusura dopo un picco di casi di COVID tra il cast e la squadra.

I giorni che hanno seguito la stagione delle vacanze, la serie Fox ‘9-1-1’ così come ‘NCIS’ e il suo spin off ‘NCIS: LA’ ha dovuto chiudere a seguito di un picco di casi di Omicron, che ha causato preoccupazione su ciò che accadrà per quanto riguarda il crossover previsto con ‘NCIS: Hawai’i’ accadrà.

Deadline ha riferito che altri studios come Universal Media Studios, Warner Bros. TV e CBS Studios hanno utilizzato “finestre di uno o due giorni in cui la produzione viene interrotta se il personale risulta positivo ai test”

Una fonte interna ha detto all’outlet: “E’ un casino ma la gente non può fare a meno di essere COVID”

Altrove a Hollywood, anche i Grammy Awards sono stati rinviati a causa dell’incertezza sul coronavirus.

In una dichiarazione, gli organizzatori dei premi musicali hanno detto: “Data l’incertezza che circonda la variante Omicron, tenere lo show il 31 gennaio contiene semplicemente troppi rischi. Non vediamo l’ora di celebrare la più grande notte della musica in una data futura, che sarà annunciata presto”

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.