Gli NFT di siti web e youtuber vengono venduti senza il loro consenso

0

Sembra che una notizia sorprendente riguardante YouTube e NFT sia recentemente diventata virale. Questo perché numerosi youtuber stanno vedendo la loro immagine utilizzata in questo business NFT senza permesso.

Siti web e youtuber denunciano questi NFT

Tra i canali colpiti ci sono gli youtuber James Stephanie Sterling, Alanah Pearce e Jim Caddick, i cui NFT sono stati trovati su OpenSea, il sito web NFT. Come potete immaginare, questi utenti hanno anche espresso la loro insoddisfazione, poiché la loro immagine viene venduta senza il loro permesso.

Questo succede anche con alcuni siti di videogiochi come Nintendo Life. OpenSea ha già commentato che sta esaminando la situazione e alcune offerte sono state ritirate. Altri sono ancora disponibili.

Francamente non sono sorpreso che qualche sanguisuga scroccona abbia trasformato il mio canale in un NFT.

Per quanto sia disgustoso, lo trovo giustificabile – non ho acconsentito a questo, non lo voglio, e dimostra tutto quello che ho detto su quanto sia irrispettoso e sfruttatore questo mercato.

Feccia. https://t.co/saqcAm5lmW

– Comandante Stephanie Sterling (@JimSterling) 16 gennaio 2022

Cosa ne pensi di questo? Vi leggeremo nei commenti.

Cosa sono le NFT

Ecco come ce lo spiegano da HobbyConsolas:

NFT sta per “token non fungibile”. In altre parole, è un oggetto virtuale unico, che non può essere consumato o sostituito. Può essere qualsiasi cosa; un’immagine, un file audio, una frase, un’animazione… e quindi, chiunque può creare la propria NFT.

Per capire come funziona il mercato degli NFT, pensate a un’opera d’arte. Chiunque di noi può dipingere un quadro, che è qualcosa di unico, e metterlo sul mercato, ma ovviamente un disegno fatto da noi non avrà lo stesso valore di uno schizzo di Frank Miller (l’artista responsabile di 300 o Sin City) o di un quadro di Velázquez.

Fuente.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.