SEGA dice addio alle console

0
300 dipendenti SEGA sono stati licenziati in tutto il mondo. La compagnia ha deciso di abbandonare il mercato console definitivamente.

Anche se le incognite sono ancora troppe e sono attese nuove notizie nelle prossime ore, SEGA ha diffuso un comunicato stampa indicando tutte le riforme fatte negli ultimi mesi. Se qualche ora fa si è saputo che gli uffici di San Francisco venivano trasferiti nella bassa California, ora si è venuto a sapere che ci sono 120 dipendenti che perderanno il lavoro a causa della riforma e che altri 180 rimarranno senza lavoro nel resto degli uffici SEGA sparsi in tutto il mondo.

SEGA

La decisione della compagnia è quella di centrarsi su “giochi digitali, giochi per smartphone e giochi online per PC come area in cui crescere” e assicurano di aver “preso certe misure in modo da continuare ad avere profitti in modo efficiente”. SEGA ha offerto un prepensionamento volontario ai lavoratori che vorranno accettare tale possibilità. Stanno cercando di dislocare, dove possibile, il personale che possa portare a raggiungere gli obiettivi fissati dall’azienda.

Come già dichiarato nel precedente comunicato, la presente notizia non cambia i piani di lancio finora previsti dalla compagnia, ma non è ancora chiaro che fine faranno alcune controllate come Creative Assembly, Relic Sports Interactive o giochi tradizionali su console portatili e domestiche dentro al nuovo piano di SEGA. Per quanto riguarda il distaccamento europeo della compagnia, SEGA ha dichiarato a Eurogamer che non ci saranno cambiamenti significativi.

Via|Eurogamer

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.