Ice Cube sostiene che Chris Tucker ha rifiutato il sequel di Friday a causa di “motivi religiosi”

0

Ice Cube ha affermato che Chris Tucker ha rifiutato un ruolo in Next Friday per motivi religiosi.

L’attore e rapper 52enne ha dichiarato su Twitter che il suo co-protagonista nella commedia stoner di successo del 1995 ha rifiutato un ruolo nel seguito nonostante un’alta offerta di stipendio.

“Eravamo pronti a pagare Chris Tucker 10-12 milioni di dollari per fare Next Friday ma ha rifiutato per motivi religiosi”, la star di 21 Jump Street ha twittato mercoledì dopo che un fan ha chiesto se Tucker avesse lasciato per “motivi di soldi”, aggiungendo: “Non voleva più imprecare o fumare erba davanti alla telecamera”

La star di Rush Hour ha recentemente detto a All Urban Central che ha rifiutato il sequel a causa del suo personaggio fumatore di marijuana Smokey.

“All’epoca, devo dirvi che uno dei motivi per cui non ho fatto il secondo era per l’erba”, ha ricordato il 50enne. “Perché ho detto, amico, quel film è diventato un fenomeno. Non voglio che tutti fumino erba – e non l’ho mai detto alla gente perché me ne sono dimenticato, ma è stato uno dei motivi per cui non l’ho fatto. Perché ho detto, ‘Non voglio rappresentare tutti che fumano erba’

“E questo è uno dei motivi per cui ho detto ‘nah’. Non volevo continuare a fare quel personaggio. Probabilmente è stato un bene per me perché mi ha tenuto in movimento verso la fase successiva e i prossimi film”

Cube è stato anche produttore in tutti e tre i film di Friday, tra cui Next Friday del 2000 e Friday After Next del 2002.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.