Hotline Miami 2: Wrong Number vietato in Australia

0
Hotline Miami 2: Wrong Number, sviluppato da Dennaton Games non ha ottenuto la classificazione dall’organismo regolatore.

Nuovo caso di censura nel mondo dei videogiochi in territorio australiano. L’ultima vittima della censura è stato Hotline Miami 2: Wrong Number, il sequel sviluppato da Dennaton Games per PC e tutte le piattaforme Sony che non potrà essere venduto in Australia. Come successo per il primo episodio, il motivo è il contenuto violento, in questo caso l’abuso sessuale su una donna.

Hotline Miami 2: Wrong Number

Anche se il rapporto pubblico pala solo di violenza, droghe e sesso, sembra che ci siano motivi un po’ più viscerali. La pagina web di Kotaku Australia ha avuto accesso al rapporto finale, dov’è specificato che il gioco contiene una scena molto esplicita in cui il protagonista stupra in modo violento una donna. Questo è il comunicato, omettendo la descrizione della scena:

Questa scena è al di fuori delle ordinanze, perché può essere considerato rappresentare o esprimere questioni di sesso, abuso di droghe o assuefazione, crimine, crudeltà, violenza o fenomeni ripugnanti o aberranti, in modo tale da attentare contro le norme della morale, la decenza e il decoro generalmente accettati da adulti ragionevoli nella misura in cui non dovrebbe essere classificato“.

Per il momento né lo sviluppatore Dennaton Games né la distributrice Devolver Digital hanno rilasciato dichiarazioni in modo ufficiale su questa proibizione di vendita di Hotline Miami 2: Wrong Number in Australia. Ricordiamo che il gioco uscirà quest’anno su PC, PlayStation 3, PlayStation 4 e PlayStation Vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Per favore inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.