Jussie Smollett rilascia una nuova canzone dopo l'uscita dal carcere

0

Jussie Smollett ha parlato del suo caso giudiziario in una nuova canzone.

L’attore di Empire è stato condannato a 150 giorni di carcere dopo essere stato condannato per cinque capi di imputazione per condotta disordinata per presunta messa in scena di un crimine d’odio contro se stesso nel 2019.

Dopo sei giorni dietro le sbarre, il suo avvocato ha impugnato la condanna ed è stato rilasciato su cauzione.

Ora, Smollett ha alluso all’incidente e al suo impatto sulla sua “reputazione” in una traccia intitolata Grazie a Dio che è stata pubblicata su Instagram venerdì.

“È come se fossero decisi a non risolvere il crimine / Eliminare gli elementi della razza, dei trans e dell’omofobia che sono diretti a prendere vite / Ma voltati e comportati come se fossi io quello che ha ucciso i passi avanti”, esordisce.

Nel brano, Jussie afferma di non aver mai “inseguito il peso” con le sue azioni.

“Ricorda solo questo… questa non è quella situazione / Pensi che sia abbastanza stupido da uccidere la mia reputazione? / Semplicemente per sembrare una vittima, come se fosse qualcosa di divertente? / Faresti meglio a guardare qualcun altro, hai sbagliato”, continua il 39enne .

Mentre riconosceva “le persone che lo hanno mantenuto reale, che lo hanno mantenuto vero”, Jussie si è preso un momento per chiamare coloro che si sono schierati contro di lui, con il testo che aggiungeva: “La narrazione che hanno interpretato / Capisco davvero il motivo per cui vi siete sentiti traditi.”

Nella didascalia di accompagnamento, Jussie ha dichiarato che tutti i proventi della canzone andranno a The Rainbow PUSH Coalition, Illinois Innocence Project e Secure The Bag Safety.

“Cancellare questi pensieri nel modo migliore che conosco. Ti amo”, conclude.

Commenta!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.